Le Mille Virtù dell’Olio di Cocco

Sembra che ogni giorno qualcuno si inventi un nuovo uso per beneficiare delle virtù dell’olio di cocco. Vuoi che i tuoi capelli crescano più velocemente? Spalmalo sul cuoio capelluto. Hai appena preparato il pesto e hai bisogno di toglierti l’odore di aglio dalle mani? L’olio di cocco può farlo.

Si tratta in pratica di un vero passepartout per la salute e il benessere. Con questo ingrediente puoi curare i capelli, idratare la pelle, curare le piccole ferite. Ma anche cuocere al forno, creare piatti salati e condire insalate e patatine fritte!

Grazie alla sua versatilità, l’ olio di cocco è letteralmente ovunque, con molti marchi che hanno lanciato sul mercato innumerevoli prodotti. Il che fa sorgere alcune domande. Alcuni oli di cocco sono meglio di altri? Come si fa a sapere che si sta per acquistare un prodotto di qualità?

Analogamente alla maggior parte degli alimenti, la qualità di un olio di cocco influisce sui suoi potenziali benefici per la salute.

Perché l’olio di cocco è così benefico per la tua pelle?

L’olio di cocco è ricco di acidi grassi e grassi saturi, il che lo rende un ottimo idratante. È anche ricco di vitamina E e proteine. Grazie al suo basso peso molecolare, l’olio di cocco ha la capacità di penetrare più a fondo nella pelle e nei capelli rispetto alla media degli idratanti.

Ha anche forti proprietà antibatteriche. Questi fattori sono ciò che rende l’olio di cocco così unicamente benefico per la pelle.

Grassi saturi

La presenza di questi componenti aiuta l’olio di cocco a sigillare l’umidità all’interno della pelle. I grassi saturi sono per lo più acidi grassi a catena media come i trigliceridi e conferiscono alla pelle un aspetto liscio e luminoso.

Proteine

Le proteine ​​nell’olio di cocco possono aiutare nella riparazione dei tessuti e nella salute delle cellule. L’uso dell’olio di cocco sulla pelle consente di curare cicatrici, tagli e altre imperfezioni, offrendo la spinta di cui hanno bisogno per guarire più velocemente.

Antiossidanti

La vitamina E ha proprietà antiossidanti e l’olio di cocco ne è molto ricco. Il danno ossidativo si verifica quando i radicali liberi attaccano e danneggiano le nostre cellule. Se la cellula è gravemente danneggiata, muore e si notano i segni dell’invecchiamento. La vitamina E combatte i radicali liberi, proteggendo le cellule e aiutando la pelle ad apparire e sentirsi sana e giovane.

Antibatterici

L’olio di cocco ha anche proprietà antibatteriche perché tre dei suoi acidi grassi chiave (acido caprico, caprilico e laurico) agiscono come disinfettanti per proteggere la pelle dalle infezioni.

Usi dell’olio di cocco per la bellezza?

Se c’è un prodotto per la routine di bellezza di cui è facile innamorarsi è proprio il miglior olio di cocco. Estratto dalla polpa di noci di cocco mature, questo ingrediente completamente naturale è diventato un salvatore per la cura della pelle e dei capelli grazie ai suoi nutrienti, alla sua versatilità e alla sua deliziosa fragranza.

L’olio di cocco è ricco di acidi grassi a catena media, un tipo di grasso saturo che può aiutare a lenire e idratare la pelle secca e infiammata. È anche ricco di antiossidanti, che combattono i radicali liberi e l’infiammazione.

Oltre alle sue notevoli capacità idratanti, l’olio di cocco può essere usato per domare l’effetto crespo, lenire una scottatura solare , de-screpolare le labbra e persino rimuovere il trucco.

Crema idratante per il corpo

L’olio di cocco è un ottimo idratante per il corpo perché il suo alto contenuto di acidi grassi aiuta a prevenire la perdita d’acqua nella pelle. Il risultato è un’epidermide morbida e luminosa. Prova a usare l’olio di cocco come idratante per il corpo subito dopo la doccia.

Maschera per capelli

L’olio di cocco penetra più a fondo nei capelli rispetto ad altri oli, permettendo agli acidi grassi di nutrirsi e ripararsi. Prova a massaggiare l’olio di cocco tra i capelli e poi coprilo con panno. Il calore della tua testa manterrà l’olio in forma liquida. Lascialo tutto il tempo che vuoi e poi lavalo sotto la doccia.

Struccante

L’uso di olio per rimuovere il trucco è molto più efficace rispetto all’utilizzo di saponi o detergenti aggressivi. Basta mettere un cucchiaio di olio di cocco su un dischetto di cotone e passarlo sul viso. Al termine, sciacqua accuratamente il viso con acqua.

Balsamo per le labbra

L’olio di cocco è un vero toccasana se hai le labbra screpolate. La vitamina E e gli acidi grassi presenti nell’olio di cocco le ammorbidiscono in pochissimo tempo.

Ammorbidente per cuticole

Quando le cuticole crescono troppo lungo l’unghia, possono spaccarsi e sbucciarsi. Prova a strofinare l’olio di cocco sulle cuticole per ammorbidirle prima di respingerle.

Siero per capelli

Capelli crespi? Nessun problema. Strofina una piccola quantità di olio di cocco sulle lunghezze dei capelli per domare l’effetto crespo.

Schiuma per depilare

Strofina l’olio di cocco sulle gambe prima di raderti. A differenza del sapone, l’olio di cocco non viene lavato via appena la gamba si bagna un po, ma rimane lì finché non lo lavi via tu.

Inoltre, le proprietà antibatteriche nell’olio di cocco lo rendono ideale per la rasatura poiché protegge eventuali tagli dalle infezioni.

Deodorante naturale

Le sue proprietà antibatteriche inibiscono la crescita e uccidono lieviti e batteri, rendendolo così anche un ottimo deodorante. Lo puoi preparare con questa semplice ricetta:

  • 1/2 tazza di bicarbonato di sodio
  • 1/2 tazza di amido di mais
  • 5 cucchiai di olio di cocco biologico
  • 20 gocce di olio dell’albero del tè

Miscela l’amido di mais e il bicarbonato di sodio. Aggiungi l’olio di cocco e, quindi, le gocce di olio dell’albero del tè. Riponi il deodorante così ottenuto in un barattolo ermetico. Si conserva per circa 6 mesi. Lo puoi applicare con uno stecco in legno (come quello di un ghiacciolo o un abbassalingua).

Cura delle ferite

Grazie alle sue proprietà antibatteriche, l’olio di cocco ti consente di far guarire più velocemente i piccoli graffi e tagli a guarire più velocemente. È efficace in caso di sbucciatura di un ginocchio, da coprire poi con una benda.

In cucina

Uno degli utilizzi più diffusi dell’olio di cocco è come condimento. Anche se questo prodotto ha un’alta quantità di grassi saturi, alcuni studi hanno suggerito che l’aggiunta di un piccolo quantitativo di grassi saturi alla dieta può aiutare a ridurre il senso di appetito.

Per alcune persone, questo può comportare una perdita di peso nel tempo. Tuttavia, non lo si dovrebbe usare in sostituzione dell’olio di oliva, ma del burro e degli oli saturi. Se usato come olio da cucina, questo prodotto aggiungerà anche una fragranza di cocco alla ricetta.

Come scegliere l’olio di cocco?

Dopo aver scoperto alcuni usi dell’olio di cocco, è arrivato il momento di vedere quali sono gli aspetti da prendere i considerazione al momento dell’acquisto.

Scegli un olio di cocco spremuto a freddo

Se possibile, dovresti cercare di acquistare oli di cocco spremuti a freddo. Quando i produttori estraggono questo olio dalle noci di cocco, usano uno di due diversi metodi: estrazione a freddo o con la centrifuga.

La spremitura a freddo è un metodo di estrazione migliore perché non distrugge i nutrienti presenti nell’olio di cocco naturale. Al contrario, gli oli estratti con un sistema a centrifuga vengono riscaldati e questo può distruggere l’acido laurico e / o gli acidi grassi a catena media che si trovano nel frutto. Ciò non significa che l’olio di cocco spremuto a caldo non dovrebbe essere acquistato: significa solo che gli oli spremuti a freddo sono superiori.

Cerca oli vergini o extra vergini

È anche una buona idea scegliere un olio di cocco vergine o un olio di cocco extravergine. Questi sono di solito gli oli di maggiore qualità disponibili. L’olio di cocco raffinato viene solitamente riscaldato a temperature elevate, il che può causare la distruzione di molti micronutrienti.

È per uso alimentare?

Se hai intenzione di cucinare con l’olio o mangiarlo crudo, si consiglia di utilizzare olio di cocco alimentare. È realizzato con elevati standard di qualità di produzione, rendendolo ideale anche per la bellezza e la pulizia. Se hai acquistato un olio non alimentare, dovresti usarlo solo esternamente.

È solido o liquido?

È meglio acquistare l’olio di cocco nella sua forma solida, poiché in genere è più puro degli oli frazionati di tipo liquido. A seconda di come prevedi di usarlo, puoi riscaldare delicatamente l’olio solido per convertirlo in forma liquida.

L’olio di cocco solido ha una durata di oltre due anni se tenuto al riparo dalla luce solare diretta e non necessita di refrigerazione.

È raffinato o non raffinato?

Gli oli raffinati hanno un punto di fumo più elevato rispetto agli oli non raffinati, il che li rende più adatti per i metodi di cottura a calore elevato. Tuttavia, il processo di raffinazione può eliminare i nutrienti e rimuovere parte del sapore di cocco. Quando acquisti olio di cocco raffinato, cerca oli che sono stati raffinati con metodi “privi di sostanze chimiche”.

Per tutti gli altri scopi, compresa la cottura a fuoco basso o l’utilizzo a crudo come condimenti per insalate, gli oli non raffinati sono i migliori. Cerca oli etichettati “non raffinati”, “vergini”, “extravergini” o “spremuti a freddo”.

È biologico o senza glutine?

Gli studi hanno dimostrato che le noci di cocco non hanno residui significativi di pesticidi e dal momento che solo la polp viene utilizzata per produrre l’olio, e non il guscio che potrebbe essere esposto ai pesticidi, in genere non è necessario acquistare prodotti biologici. Detto questo, molte delle migliori marche di olio di cocco sono biologiche.

L’unica eccezione? Se stai acquistando olio raffinato, si consiglia di optare per un prodotto biologico, poiché le certificazioni biologiche vietano l’uso di determinati prodotti chimici potenzialmente dannosi nel processo di estrazione.

E non preoccuparti se l’etichetta non dice nulla sul glutine: l’olio di cocco è naturalmente privo di glutine. Se acquisti olio di cocco puro, non devi cercare una certificazione per avere la certezza che si tratti di un prodotto senza glutine.