I 7 Migliori Ventilatori a Piantana 2022

ventilatore a pavimentoCon l’arrivo della bella stagione torna il problema di come far fronte al caldo insopportabile.

Il miglior ventilatore a piantana rappresenta la soluzione più pratica per godere di una temperatura ideale negli ambienti domestici o in ufficio.

Un piccolo suggerimento

Il primo aspetto da considerare al momento della scelta è il luogo in cui collocare il dispositivo: per trovare il modello giusto è fondamentale conoscere le caratteristiche del locale (superficie, ampiezza delle finestre ed esposizione ai punti cardinali).

In questo modo, infatti, si evita di acquistare un prodotto troppo grande e inutilmente dispendioso dal punto di vista energetico o, al contrario, troppo piccolo per rinfrescare l’ambiente desiderato.

Il tuo budget

I ventilatori da pavimento sono proposti in un’ampia fascia di prezzo che parte dai 30 euro50 euro per i modelli di base per arrivare fino a 200 euro per quelli più accessoriati.

La nostra scelta

1. Ventilatore a piantana Cecotec ForceSilence

scelto perché ha un motore in rame

ventilatore a piantana

Questo ventilatore a piantana ha una potenza di 50 W. È progettato con sistema di 5 pale di 40 cm che offre una piacevole sensazione di freschezza, nel massimo silenzio e comfort. L’oscillazione delle pale e l’altezza/ inclinazione sono regolabili tramite tubo telescopico per dare un maggior angolo d’aria e una ampia zona di freschezza.

Il suo motore completamente in rame garantisce la massima durata nel tempo. Incorpora il sistema di sicurezza thermosafe per allungare la vita utile del ventilatore. Si può scegliere fra 4 velocità di funzionamento.

2. Ventilatore a piantana Pro Breeze

scelto perché offre un’ampia oscillazione

Ventilatore a piantana

Questo ventilatore oscillante da 40 cm è dotato di un potente motore da 55 W, display led, telecomando e timer per raffreddare in modo rapido ed efficiente stanze di piccole e medie dimensioni. Offre quattro modalità operative tra cui naturale, silenzioso, notturno e normale, a cui si affiancano tre velocità della ventola.

È progettato con cinque lame in abs che generano un flusso d’aria potente ma silenzioso. Si può avere un controllo preciso sul flusso d’aria delle ventole regolando l’altezza tra 115 cm e 135 cm e inclinando verticalmente la testa del ventilatore su o giù lungo un angolo di 28°.

3. Ventilatore a piantana Black+Decker BXEFP41E

scelto perché è molto stabile

Ventilatore a Piantana

Scegli l’altezza e l’inclinazione che preferisci e, grazie al suo sistema automatico di oscillazione, puoi ottenere aria fresca in ogni angolo della stanza. Con il suo elegante design e la finitura nero lucido si adatta perfettamente anche al più innovativo arredamento.

Poggia su una base a croce con piedini antiscivolo per ridurre le vibrazioni e massimizzare il flusso dell’aria, in modo silenzioso e su qualsiasi tipo di pavimento.

Le sue tre pale, che raggiungono un diametro di 40 cm, sono specificatamente disegnate per diffondere il flusso di aria con una maggiore spinta. Inoltre, ha la potenza necessaria per il raffrescamento degli ambienti con un consumo energetico minimo.

4. Ventilatore a piantana Klarstein Silent Storm

scelto perché garantisce un basso consumo energetico

ventilatore piantana

È adatto ad ambienti di un massimo 30 mq. Il consumo di energia è di soli 35 W: ideale per un funzionamento continuo d’estate. Il rotore a 5 lame di 41 cm garantisce un flusso d’aria potente con 12 livelli di freschezza e mantiene in movimento la calda aria estiva.

Il dispositivo fornisce diverse funzioni: la funzione naturale che simula il vento, la funzione notturna con lo spegnimento automatico, la funzione silenziosa e la funzione comfort che attiva il ventilatore solo con temperature sopra i 20°C.

Un timer programmabile a intervalli di 30 minuti regola l’accensione e lo spegnimento fino a 12 ore. L’oscillazione del rotore, l’altezza impostabile e l’angolo d’inclinazione regolabile garantiscono la distribuzione della corrente d’aria in tutti gli angoli.

Tutto viene gestito tramite due tasti e una rotella di regolazione – o direttamente dal dispositivo o tramite telecomando. Il display lcd consente di avere una visione completa di tutte le impostazioni.

5. Ventilatore a piantana Brandson

scelto perché ha un buon rapporto qualità prezzo

Ventilatore a piantana

Con il suo motore brushless a corrente continua, questo modello garantisce un elevato risparmio energetico. La ventola funziona in modo estremamente preciso grazie al motore DC che è piacevolmente silenzioso. È possibile regolare l’altezza dell’apparecchio di circa 20 cm e la testa del rotore è inclinata di 35°, +15° verso l’alto a -20° verso il basso.

Grazie alla chiusura rapida sul cestello di protezione, è possibile rimuovere la griglia anteriore molto rapidamente.

È possibile anche proteggere la chiusura rapida con una vite in modo che le mani dei bambini e le zampette dei gatti rimangano lontane dal rotore.

6. Ventilatore a piantana Aigostar Daisy

scelto perché è molto silenzioso

Ventilatore a Piantana

Si tratta di un ventilatore oscillante da 41cm progettato con un potente motore da 40W e 3 lame. È ideale per raffreddare rapidamente ambienti di piccole e medie dimensioni.

Offre quattro modalità operative tra cui naturale, silenzioso, notturno e normale.

7. Ventilatore a piantana 3 In 1 Enrico Coveri

scelto perché ha 3 modalità di configurazione

Ventilatore a Piantana

Realizzato all’insegna della massima versatilità di posizionamento, questo modello a piantana con appoggio a terra può anche essere fissato a parete e configurato da tavolo.

Ha un motore da 65 W con testa da 50 cm di diametro ed un corpo in metallo con regolazione di altezza massima fino a 125 cm. Completano le sue caratteristiche l’oscillazione automatica e 3 velocità selezionabili.

Come scegliere il ventilatore?

I ventilatori forniscono una soluzione di raffreddamento rapido in una varietà di situazioni. Ne esistono sul mercato di diversi tipi. Si può dire che coprano le esigenze di un gran numero di acquirenti, da quelli che cercano una soluzione economica a quelli che badano alla funzionalità con accessori extra e al design.

Parlando di ambiente domestico c’è da anticipare inoltre che a seconda degli ambienti da raffrescare, che sia un soggiorno, una cucina o una camera da letto, si può trovare il modello di apparecchio ideale per quel tipo di locale.

Se sei interessato a raffrescare anche una veranda o un patio coperto puoi trovare modelli adatti ad un ambiente esterno. In questi caso, puoi anche valutare la possibilità di controllarli da remoto con una presa intelligente smart.

Prima però di acquistare un ventilatore, poniti alcune domande utili per trovare quello più adatto alle tue esigenze.

Perché ho bisogno di un ventilatore?

La risposta a questa domanda guiderà la maggior parte delle altre considerazioni quando cerchi il ventilatore più adatto a te.

I ventilatori residenziali sono ideali per uso personale come il raffreddamento in casa, compresa la camera da letto, il soggiorno o il patio. Questi modelli di ventilatori sono spesso progettati pensando alla versatilità e molti sono disponibili in design semplificati e colori interessanti per soddisfare l’occhio.

Mentre alcuni ventilatori sono abbastanza flessibili per soddisfare le esigenze sia residenziali che commerciali, tieni a mente le tue ragioni individuali per aver bisogno di un ventilatore e prova a trovare un modello che sia pensato appositamente per quello scopo.

Come scegliere il ventilatore?

La posizione prevista dove mettere il ventilatore guiderà la scelta di dimensioni, tipo, requisiti di alimentazione e capacità di raffreddamento della ventola. I tipi di ventilatore includono ventilatori da scrivania e da tavolo, ventilatori da pavimento autoportanti e ventilatori portatili/adattabili, ventilatori fissi.

Alcuni ventilatori di tipo commerciale hanno ruote e maniglie per una maggiore mobilità, possono essere montati su una parete, agganciati a un tavolo o posizionati sul loro treppiede. Ci sono modelli così piccoli da poterli mettere praticamente ovunque: perfetti per un tavolino da caffè, una scrivania, una libreria o persino un bancone della cucina.

Funzioni

Alcune funzioni possono influenzare la posizione in cui è possibile mettere il ventilatore.

Ad esempio, i cavi di alimentazione più lunghi e l’accesso al telecomando consentono di posizionare una ventola in un’area meno fruibile, dove potrebbe avere un maggiore impatto sul raffreddamento.

Posizione

Al contrario, la tua posizione determinerà in gran parte il tipo di ventilatore che puoi acquistare. Ad esempio, una casa con animali domestici può richiedere un ventilatore particolare con alloggiamento e/o tecnologia sicuri per ridurre l’eccessivo quantità e l’accumulo di peli di animali domestici

Un magazzino o un ufficio potrebbe necessitare di un ventilatore più silenzioso per evitare l’inquinamento acustico. Si consiglia quindi di acquistare un ventilatore che si adatti il ​​più facilmente possibile al tuo ambiente.

Che tipo di ventilatore mi serve?

Non tutti i ventilatori sono uguali. La maggior parte dei ventilatori è costituita da pale, un’unità di alloggiamento, un motore o una fonte di alimentazione e strutture per mantenerlo in posizione verticale (supporti, gambe, basi, ecc.).

Ma a causa della diversità di design e funzioni, non tutti i ventilatori si adatteranno a questo prototipo standard. Tuttavia, ci sono tipi di design comuni per aiutarti ad acquistare un ventilatore.

I ventilatori a colonna dispongono di un’unità di alloggiamento verticale.  L’apparato di raffreddamento si estende per gran parte dell’altezza della torre.

I ventilatori da pavimento autoportanti hanno una pala tradizionale. Il design dell’alloggiamento è attaccato a un’asta verticale.

I ventilatori da scrivania e da tavolo si posizionano su ripiani e tavoli. Sono molto compatti e non compromettono lo spazio.

I ventilatori da soffitto hanno pale di grandi dimensioni e possono essere per questo molto silenziosi perché muovono una grande massa d’aria anche alla minima velocità.

Diversi fattori determineranno quale tipo di ventilatore è più appropriato per te. I ventilatori a colonna sono ottimali quando lo spazio è limitato. Quelli senza pala come il Dyson possono essere un elemento che ti permette di sostenere una conversazione interessante e aggiungere un’estetica attraente a una stanza altrimenti banale.

Per questo occorre tenere conto della metratura del locale e dello spazio necessario per metterci un ventilatore e l’applicazione desiderata prima di selezionare un tipo.

Quali caratteristiche dei ventilatori?

Prendiamo ora in esame le caratteristiche più importanti dei vari modelli che trovi in commercio.

Ventilatori da soffitto

In questo tipo di ventilatore non ti interessa tanto se sono presenti tre o quattro pale, quanto la lunghezza della pala che deve essere commisurata alle dimensioni della stanza (trovi facilmente delle tabelle che ti aiutano a sceglierlo). Prenderne uno troppo piccolo non soddisferà le tue esigenze, troppo grande potrebbe darti una ventilazione eccessiva.

Una particolarità di questo apparecchio è che lo puoi usare in rotazione opposta anche d’inverno: dato che il caldo va in alto, azionare le pale aiuta a ridistribuire il tepore. Li puoi trovare con o senza lampada ma questo non fa troppa differenza sui prezzi.

Un buon prodotto lo puoi acquistare intorno a 100 euro, economico anche intorno ai 40 euro, mentre per prodotti di marca e di design i prezzi potrebbero arrivare alle 200 euro e oltre.

I “classici” hanno la cordicella come interruttore, ma in molti casi e di serie ci sono gli interruttori a muro e il telecomando. Alcuni modelli possono anche essere installati da esterno, se avete una veranda o un patio coperto

Ventilatori da pavimento

Sono i modelli più diffusi, contraddistinti da una serie di elementi strutturali che li fanno tutti molto simili: una caratteristica di questi ventilatori è ad esempio la gabbia di protezione delle pale.

A parte quelli da tavolo che hanno un’altezza fissa, quelli a piantana o da pavimento hanno l’asta scorrevole per posizionarli a diverse altezze, poi possono ovviamente variare per dimensioni delle pale, velocità modulabile, rotazione automatica con ampiezza di angolo variabile e testa inclinabile in senso verticale.

I prezzi vanno da 30-50 euro fino a 200 euro per i modelli più accessoriati. La prima fascia prezzo che è quella medio bassa è generalmente quella più acquistata da consumatori che non cercano particolari optional.

Ventilatori a colonna

Sono i ventilatori mobili più potenti oggi sul mercato, alcuni con design avveniristici con oscillazione, anche di 350° come alcuni modelli Dyson, e rotazione.

Tuttavia fate attenzione perché vanno sempre dimensionati in funzione della stanza per non restare delusi. Sono modelli più silenziosi rispetto ai ventilatori tradizionali perché l’aria non viene mossa dalle pale ma convogliata e raffreddata da un sistema simile a quello dei condizionatori.

Alcuni hanno filtri Hepa con funzione di purificatore d’aria; dispongono di display e telecomando e spesso sono oggetti di design. I prezzi dei ventilatori sono più o meno simili a quelli di altri prodotti con prezzi medi intorno ai 100 euro. Per avere un’idea dell’efficacia di questi sistemi, è utile posizionare nel locale un monitor della qualità dell’aria.

Naturalmente si trovano sul mercato anche modelli più costosi (il Dyson ad esempio) e più economici, anche in funzione degli accessori integrati e della qualità dei materiali. Si consiglia però di non comprare prodotti troppo economici che potrebbe essere poco potenti e poco performanti, lasciandovi facilmente delusi.

Quale ventilatore è adatto all’ambiente?

Per ogni ambiente puoi trovare l’apparecchio più adatto.

Ventilatore per cucina

Le cucine sono gli ambienti più caldi della casa per via dell’utilizzo dei fornelli per preparare i tuoi pasti. Il fatto è che non puoi muovere una grande massa d’aria che ti potrebbe dare problemi con la fiamma del piano cottura.

Ci sono modelli di ventilatori specifici per cucina che vanno montati a parete o a soffitto e muovono l’aria in una direzione. Rimane comunque un ambiente critico, per cui qualunque sistema potrebbe essere poco efficace.

Ventilatore per soggiorno

In questo ambiente può andare bene qualunque tipo di ventilatore, da quelli convenzionali da tavolo o da pavimento a quelli a colonna. Puoi utilizzare anche modelli con temporizzatore o telecomando.

Ventilatore per camera da letto

In questo locale l’apparecchio deve essere soprattutto silenzioso, pertanto l’ideale è montare un ventilatore a pale da soffitto. Basta anche una lenta rotazione per rinfrescare l’ambiente senza necessariamente creare vortici d’aria che possono nuocere a lungo andare alla tua salute.

Quale potenza del ventilatore?

A seconda di come prevedi di utilizzare il ventilatore, si consiglia di tenere conto della quantità di energia di raffreddamento che una ventola può produrre.

Anche il consumo di energia è legato alla produzione di energia. Se stai acquistando una ventola per ridurre i costi di raffreddamento o per integrare un sistema di raffreddamento esistente, ti consigliamo di notare quanta energia la ventola utilizzerà in relazione alla quantità di flusso d’aria che creerà.

Idealmente, si desidera più flusso d’aria generato per amplificatore utilizzato. Alcuni modelli di ventole tengono specificamente conto del consumo di energia.

Quali funzionalità del ventilatore?

Indipendentemente dal fatto che il ventilatore sia per la tua camera da letto o il tuo soggiorno, vorrai che determinate funzioni si adattino al meglio al tuo utilizzo. Una delle opzioni più standard è l’oscillazione: la ventola deve spazzare il flusso d’aria attraverso la stanza o focalizzarla su un determinato punto?

Alcuni ventilatori offrono anche la possibilità di scegliere diversi schemi di oscillazione o velocità.

Altre caratteristiche da considerare includono timer programmabili, direzione del flusso d’aria regolabile, mobilità, facilità d’uso dei comandi, accesso al telecomando, bassa rumorosità, velocità multiple della ventola e opzioni di alimentazione.