Le 7 Migliori Stufette Elettriche e Termoconvettori

La migliore stufetta elettrica è un sistema di riscaldamento economico ed efficiente dal punto di vista energetico. È ideale quando ti occorre una soluzione temporanea, o nel caso in cui la fonte di calore primaria non è sufficiente a soddisfare le tue esigenze di comfort.

Il suo utilizzo non è limitato alla casa. Il miglior termoconvettore può fornire il giusto habitat climatico dove non c’è una fonte di calore disponibile, come un giardino d’inverno, un capannone o un camper. Un modello con timer ti consente di alzarti alla mattina e trovare un piacevole tepore in bagno. E se soffri il freddo, un modello compatto può aiutare a porre fine alle guerre di temperatura in ufficio offrendo un punto di riscaldamento localizzato.

Un piccolo suggerimento

Se desideri riscaldare rapidamente l’intera stanza, potrebbe essere una buona idea scegliere un modello oscillante, che ruota quando il calore viene immesso nella stanza. Nei mesi estivi, a volte puoi scegliere di disattivare la funzione di riscaldamento e utilizzare questo tipo di apparecchio come ventilatore rotante.

Il tuo budget

L’acquisto di una stufetta elettrica richiede generalmente un investimento limitato e ti consente di beneficiare di un clima ideale per moltissime stagioni. Nella vendita online il prezzo parte da circa 15 euro e arriva indicativamente a 50 euro.

La nostra scelta

1. Sendowtek Stufetta Elettrica

scelta perché si riscalda immediatamente

stufetta elettrica

Questo mini termoventilatore si riscalda entro 2 secondi dopo l’accensione. Offre tre modalità di funzionamento, fra cui quello di aria naturale, per soddisfare ogi esigenza climatica in tutte le stagioni. L’apparecchio è realizzato all’insegna della sicurezza e, grazie al suo termostato, si spegne automaticamente in caso di surriscaldamento.

Ha una struttura leggera e compatta, con una maniglia portatile che lo rende facile da trasportare. Si può posizionare in bagno, piccoli ambienti, sulla scrivania dell’ufficio o sul tavolo da lavoro.

2. De’Longhi HVA 0220 Termoventilatore Bagno

scelto perché ha una maniglia ergonomica integrata

stufetta elettrica

Il calore diretto di questo termoventilatore è perfetto per il riscaldamento personale. Il dispositivo si può spostare facilmente l’elettrodomestico da una stanza all’altra grazie alle maniglie ergonomiche.

Progettato con protezione antigoccia e termostato, è utilizzabile in tutta sicurezza anche in bagno. Ha due livelli di potenza (1000 e 2000 W) e misura 22 x 16,8 x 26,6 cm. È adatto ad ambienti fino a 60 m³.

3. Imetec Eco Ceramic CFH1-100 Termoventilatore

scelto perché è a basso consumo energetico

stufetta elettrica

Il termoventilatore con tecnologia Imetec Eco Ceramic modula automaticamente la potenza per ottenere aria calda in modo molto omogeneo.

La tecnologia intelligente riduce progressivamente la potenza assorbita all’avvicinarsi della temperatura desiderata: in questo modo viene ottimizzato il consumo energetico. L’aria riscaldata viene convogliata in modo da evitare dispersioni.

4. Stufetta elettrica Vortice Scaldatutto

scelta perché si può appendere al muro

stufetta elettrica

L’apparecchio ha una potenza massima di 2000 W e offre anche la funzione di sola ventilazione.

Il termostato ambiente a regolazione manuale con funzione antigelo garantisce l’accensione automatica del termoventilatore quando la temperatura rilevata dell’ambiente scende al di sotto dei 5°C. Viene fornito con l’occorrente per il fissaggio a parete.

5. Ardes AR4F03 Baleno Termoventilatore Elettrico

scelto perché ha l’interruttore anti-ribaltamento

stufetta elettrica

Dalle linee eleganti e sinuose, questo termoventilatore ha due livelli di potenza: eco e comfort. Inoltre, la funzione di ventilazione estiva consente di raffrescare piacevolmente l’ambiente nella stagione estiva.

È progettato con termostato di regolazione della temperatura, spia di funzionamento e interruttore anti ribaltamento, all’insegna della massima sicurezza. La pratica maniglia consente di spostarlo facilmente dove serve.

6. Argo Boogie Plus Termoventilatore Ceramico a Torre

scelto perché ha un filtro aria estraibile per la pulizia

stufetta elettrica

È un termoventilatore ceramico a torre che crea caldo immediato grazie alla resistenza in ceramica. Ha due modalità di riscaldamento: Eco e Comfort; nella modalità Eco la potenza e i consumi sono ridotti per risparmiare energia, mentre nella modalità Comfort il calore è al massimo. Può essere utilizzato anche nei mesi caldi come ventilatore, perché ha anche la ventilazione estiva e la base può oscillare.

Il termostato è regolabile e mantiene la temperatura ambiente desiderata accendendo e spegnendo automaticamente il termoventilatore. Sul retro è presente il filtro dell’aria, facilmente rimovibile per la pulizia. C’è anche una maniglia che ne facilita il trasporto e per la sicurezza sono presenti un dispositivo anti-ribaltamento sulla base e un doppio isolamento elettrico.

7. Amazon Basics Termoventilatore in ceramica

scelto perché ha un rapporto qualità e prezzo molto interessante

stufetta elettrica

Ideale per la casa e per l’ufficio, questo piccolo ma potente modello da 1500 Watt rende più accogliente ogni ambiente nei mesi più freddi dell’anno. Si può scegliere tra tre modalità di funzionamento: basso, alto o solo ventilatore. Il termostato dell’apparecchio può essere regolato facilmente da basso a alto. Il termoventilatore si avvia e mantiene un calore costante in funzione dell’impostazione del termostato e in relazione alla temperatura ambiente della stanza. Se l’ambiente è più caldo rispetto all’impostazione del termostato selezionata, il termoventilatore non si avvia.

Si avvia una volta che la temperatura ambiente sarà scesa al di sotto dell’impostazione del termostato. Per una maggiore tranquillità e sicurezza di utilizzo, il termoventilatore AmazonBasics si spegne automaticamente se l’interruttore scatta o in caso di surriscaldamento.

Perché acquistare una stufetta elettrica?

I termoconvettori sono apprezzati da una fascia sempre più ampia di utenti. Questo perché hanno imparato l’arte di fornire calore in aree chiuse in modo rapido ed efficiente, e sono disponibili in varie potenze, forme e dimensioni.

Sono ideali per il riscaldamento di ambienti domestici e uffici. Non sono costosi e puoi sicuramente fare affidamento su di loro per mantenere caldo il tuo spazio durante la fredda stagione invernale.

Quali tipi di stufette elettriche ci sono?

Esistono molte opzioni per quanto riguarda i diversi tipi di metodi di riscaldamento e puoi anche scegliere tra una vasta gamma di forme, dimensioni e design. Ciò rende questi apparecchi una scelta altamente versatile, ad esempio, se cerchi una classica stufa elettrica per riscaldare 40 mq.

Ecco una breve panoramica delle tecnologie attualmente disponibili in commercio per combattere il freddo.

Termoventilatori

Anche se hai un budget limitato, ci sono molte opzioni di riscaldamento per tenerti caldo nei giorni invernali. Perfetto per chiunque abbia un piccolo spazio da riscaldare, un termoventilatore consente di raggiungere rapidamente la temperatura ambientale desiderata.

Il rovescio della medaglia è che una volta che spegni l’apparecchio, il calore si attenua rapidamente. In alcuni modelli la ventola interna può essere un po’ rumorosa, il che forse no è un problema se lo stai usando in un ufficio a casa, ma potrebbe esserlo se lo utilizzi nella stanza da letto, mentre cerchi di addormentarti.

Vedrai il termine ceramica usato insieme ad alcuni termoventilatori. Questo è un vantaggio di sicurezza piuttosto che un vantaggio in termini di prestazioni, poiché la ceramica si raffredda più velocemente degli elementi riscaldanti metallici, riducendo il rischio di ustioni.

Radiatori elettrici

Simile a un tradizionale radiatore da parete, questa versione autoportante funziona in gran parte allo stesso modo, riscaldando un elemento come acqua o olio in una struttura metallica che a sua volta irradia calore nella stanza.

I pro? Sono silenziosi e creano calore duraturo che non scompare nel momento in cui si spegne la fonte di alimentazione. In effetti, grazie al suo lento raffreddamento, il dispositivo continua a produrre calore senza utilizzare energia.

Il rovescio della medaglia è che i radiatori impiegano anche più tempo a riscaldarsi, quindi dovrai pensare in anticipo e accenderli (indicativamente una buona mezz’ora prima) per sentire i benefici del riscaldamento. Fortunatamente molti modelli sono dotati di timer integrati in modo da poterli impostare per accendersi quando è meglio per te.

Termoventilatore a convezione

Anche i riscaldatori a convezione funzionano in modo simile dirigendo l’aria calda attraverso il radiatore, quindi facendolo circolare in tutta la stanza, anche se il calore emesso non è così esteso: sentirai la differenza se esci dalla linea diretta di calore.

Ideale se ci sono solo un paio di persone che lo utilizzano, non è l’opzione più adatta per famiglie o se cerchi una stufa elettrica per grandi ambienti.

Il rovescio della medaglia di un modello a convezione è che l’aria in circolazione può non essere adatta per chi soffre di allergie o per chiunque sia sensibile alla polvere. Il lato positivo è che sono più economici da usare e possono riscaldare una stanza più velocemente.

Le 7 cose da considerare quando acquisti una stufetta elettrica

Quando stai cercando il modello per le tue esigenze, è importante considerare tutte le funzionalità aggiuntive di cui potresti aver bisogno per trovare il clima domestico perfetto. Qui di seguito puoi trovare i fattori da tenere a mente al momento della scelta.

1. Portabilità

Vuoi che il dispositivo sia facilmente spostabile o non importa? Se si utilizzerà sempre il riscaldatore nella stessa stanza, potrebbe essere più sicuro e più conveniente installare un riscaldatore montato a parete o su battiscopa. D’altra parte, se si desidera spostarlo da una stanza all’altra per fornire calore supplementare negli ambienti in cui occorre, è importante che sia leggero e dotato di una pratica maniglia.

2. Comfort

Se ritieni che i metodi di riscaldamento ad aria forzata o a convezione creino un clima troppo “secco”, è possibile scegliere un dispositivo che emana calore con tecnologia radiante o a infrarossi. Questi sono metodi di riscaldamento più naturali e non asciugano l’aria come fanno altri tipi di apparecchi.

3. Area da riscaldare

Quando stai considerando quale riscaldatore utilizzare, dovresti sempre considerare la dimensione dello spazio di cui avrai bisogno per riscaldare lo spazio. Se hai una stanza più grande, ad esempio, probabilmente trarrai maggiori benefici da un termoventilatore. Puoi trovare sul mercato riscaldatori di dimensioni più grandi che possono fornire rapidamente calore alla stanza e mantenerla costantemente alla temperatura desiderata.

D’altra parte, se vivi da solo, sarai in grado di risparmiare sulla bolletta del riscaldamento scegliendo un riscaldatore a infrarossi che è a basso consumo.

4. Potenza

La quantità di energia necessaria può variare da una stanza all’altra se si intende utilizzare il riscaldamento in tutta la casa. Se vuoi semplicemente riscaldare una singola stanza e utilizzare un dispositivo permanente, sarai in grado di calcolare con precisione la potenza necessaria per ottenere il clima ideale.

D’altra parte, se vuoi portare la stufetta da una stanza all’altra, dovresti cercare un modello che consuma poco grazie alle sue opzioni di potenza variabile in modo da poter risparmiare energia quando non hai bisogno di molta potenza.

5. Silenziosità

Alcuni dispositivi hanno una ventola per forzare il calore nella stanza mentre altri usano correnti di convezione o calore radiante per fornire caldo. Mentre ci sono alcuni apparecchi a ventilazione forzata che sono un po ‘rumorosi, puoi essere sicuro di trovare molti modelli che sono quasi silenziosi mentre sono accesi. Questo ti permetterà di usarli nella tua camera da letto o ovunque tu abbia bisogno di un’atmosfera tranquilla.

6. Timer

Un timer ti consente di programmare l’accensione e lo spegnimento dell’apparecchio. È utile, ad esempio, se vuoi alzarti la mattina e trovare il bagno già riscaldato. Si rivela indispensabile se vuoi addormentarti con l’apparecchiatura in funzione: il timer ti permetterà di non lasciarla accesa di notte.

7. Funzioni opzionali

Alcuni modelli possono essere controllati con più opzioni rispetto alla semplice accensione o spegnimento. Puoi abbassare la velocità della ventola sui dispositivi a ventilazione forzata, mentre altri tipi sono dotati anche di un termostato manuale o digitale. Ciò ti consente di risparmiare energia pur riscaldando la stanza alla temperatura di cui hai bisogno. Alcuni dei riscaldatori più avanzati sono dotati anche di un telecomando in modo da non doverti alzare ogni volta che vuoi per modificare le impostazioni.

Dispositivi di sicurezza della stufetta elettrica?

Quando si utilizza il termoventilatore, è importante seguire alcune regole di sicurezza di base. Questi dispositivi sono realizzati per essere il più sicuri possibile, ma producono molto calore ed è quindi fondamentale utilizzarli in modo corretto.

Prima dell’acquisto, assicurati che l’apparecchio sia stato approvato da un laboratorio di test indipendente. Questo ti farà stare tranquillo in fatto di sicurezza.

Termostato

È sempre scegliere un modello con un termostato. Un termostato mantiene la stanza a una temperatura costante, ma assicura anche che l’apparecchio non si surriscaldi rispetto all’impostazione di temperatura selezionata.

Protezione surriscaldamento

La protezione dal surriscaldamento è un’altra importante caratteristica di sicurezza. Il surriscaldamento può provocare incendi, ma può anche portare al guasto prematuro delle parti del dispositivo. Questa protezione assicura che l’apparecchio si spenga prima che arrivi al punto in cui si surriscalderebbe.

Interruttore anti-ribaltamento

Un interruttore anti-ribaltamento disattiva immediatamente l’apparecchio se rileva che non è più in posizione verticale.

Come posizionare correttamente la stufetta elettrica?

Le stufette elettriche si surriscaldano molto rapidamente. Hanno bisogno di molto spazio di circa un metro su tutti i lati per garantire che il calore possa essere distribuito in modo omogeneo nella stanza. Per evitare che il dispositivo venga rovesciato facilmente, è importante posizionarlo sempre su una superficie piana e stabile. Non metterlo mai sul letto, perché potrebbe essere pericoloso.

Dovresti sempre cercare di evitare l’uso di un cavo di prolunga. La quantità di elettricità necessaria per alimentare il dispositivo richiede un un cavo ben schermato. Se è necessario utilizzare una prolunga, è necessario acquistarne una idonea.

Infine, anche se può sembrare un suggerimento superfluo, dovresti sempre sorvegliare i bambini piccoli e gli animali domestici quando è accesa una stufa. Non lasciarla mai incustodita quando esci dalla stanza, e nel caso, spegnila e togli il cavo dalla presa.