I 7 Migliori Ricevitori Digitali Satellitari

Passi le tue serate sdraiato sul divano, saltando da un canale all’altro in preda alla noia? Non ne puoi più di vedere lo stesso programma che viene trasmesso per l’ennesima volta?

Allora è arrivato il momento di acquistare il miglior ricevitore digitale satellitare.

Un piccolo suggerimento

Prima di passare in rassegna i ricevitori più richiesti nel web, ricordati di verificare che l’apparecchio che vuoi acquistare sia compatibile con lo standard di trasmissione digitale (Digital Video Broadcasting) di prima generazione (DVB-S1) e preferibilmente anche di seconda generazione (DVB-S2) per avere accesso a un maggior numero di canali e contenuti.

Se sei interessato a TivùSat, assicurati che il ricevitore che stai per acquistare disponga del bollino che ne certifica la compatibilità con questo servizio.

Il tuo budget

Tutto dipende da cosa stai cercando. Un modello con funzionalità di base, viene proposto nella vendita online a partire dai 25 – 30 euro. Si consiglia sempre di leggere le opinioni e le recensioni degli utenti per avere la certezza che si tratti di un apparecchio di buona qualità.

Se invece cerchi il top di gamma, il budget richiesto è nettamente superiore, e va dai 150 euro agli oltre 200 euro.

La nostra scelta

1. Digiquest Tivusat 6996 con Funzione di Videoregistratore

scelto perché è ideale per barche e camper

ricevitore digitale satellitare

Si tratta di un ricevitore digitale satellitare DVB-S/S2 HEVC interattivo ad alta definizione(HD), per la visione dei programmi televisivi gratuiti e codificati della piattaforma satellitare Tivusat e di tutti i canali satellitari in chiaro (Hotbird, Astra, ecc.).

È la soluzione ideale per tutti coloro che risiedono in zone difficilmente raggiungibili dal segnale televisivo digitale terrestre. Ideale per barche e camper.

2. Humax Tivumax HD-6400S Ricevitore Digitale Satellitare + Smart Card

scelto perché è abilitato Tivùlink per accesso rapido alle applicazioni on-demand

ricevitore digitale satellitare

Con questo ricevitore si possono aggiungere canali al tuo televisore in alta definizione. Abilitato a Tivùlink per l’accesso rapido alle applicazioni on-demand (Infinity, Rai Replay, Rai News, Mediaset Rewind HD). Per accedere ai servizi è necessario collegare il dispositivo ad internet con connessione a banda larga, via cavo o via wifi a seconda delle caratteristiche tecniche del dispositivo.

Ha anche un certificato Tivùsat HD. Con una memoria esterna USB è possibile riprodurre il tuo spettacolo preferito mentre lo registri, metterlo in pausa e riprenderlo quando sarai pronto. O guardare e riguardare le tue scene preferite saltando quelle che non ti interessano

3. Strong SRT 7007 HD Ricevitore Satellitare HD Digitale DVB-S2

scelto perché ha una connessione ethernet 

ricevitore digitale satellitare

Questo è un eccellente ricevitore HD per la ricezione di programmi TV e radio in chiaro (Free-To-Air). La connessione Ethernet, con cui è equipaggiato, consente l’accesso ai feed RSS e alle previsioni del tempo.

L’uso e l’installazione sono facilissimi! Inoltre, il ricevitore SRT 7007 include molte funzioni user-friendly come ad esempio la riproduzione di file tramite la connessione USB, 8 liste favoriti, una guida elettronica ai programmi (EPG) e comodi tasti di comando sul frontale.

Il ricevitore può essere aggiornato con la funzione di registrazione e Timeshift. Basta scaricare il software dal sito Web, salvarlo su una chiavetta USB e installare la funzione sul ricevitore. Il tuo ricevitore è pronto per le registrazioni in pochissimo tempo.

4. Edision Piccollo 3-in-1 Plus

scelto perché ha un buon rapporto qualità prezzo

ricevitore digitale satellitare

Si tratta di un ricevitore Full HD DVB-S2, DVB-T / C e DVB-T2. Offre 6000 programmi tv e radio, sistema di menu multilingue, editor liste programma e favoriti. È progettato con True-color On-Screen Display, funzione Picture Standige completa In Graphic (PIG). La commutazione canale ha un tempo inferiore a un secondo.

5. Free SAT V7 HD DVB-S2

scelto perché ha una dimensione veramente compatta

ricevitore digitale satellitare

È un mini set top box DVB-S2 che consente di godere liberamente di molti programmi TVin HD. Il sistema ha 6000 canali tv e radio programmabili e supporta la guida elettronica ai programmi (EPG) settimanale.

Offre diverse funzioni di gestione dei canali (preferito, sposta, blocca, salta, cancella, rinomina, trova, ordina), oltre al controllo genitori. Il decoder usb supporta la riproduzione dei media nel disco flash usb o HDD usb o lettore usb con scheda di memoria.

6. I-Can 3900S Decoder digitale satellitare ad Alta Definizione

scelto perché l’installazione è automatica

ricevitore digitale satellitare

L’i-CAN 3900S è un decoder digitale satellitare tivùsat ad Alta Definizione, veloce, performante, che dà accesso alla programmazione Free e tivùsat HD. La connettività Ethernet permette l’accesso alle numerose applicazioni di Video On-Demand.

L’installazione automatica lo rende facile da usare. È compatibilità coi servizi Tivùon.
Il portale Servizi on Demand accessibile tramite tasto dedicato (VOD). Sono presenti due lettori smart card.

7. Ricevitore satellitare digitale HD Line 310

scelto perché ha un buon rapporto qualità prezzo

ricevitore digitale satellitare

Offre una gamma completa di funzioni, incluso HDTV, DVB-S/S2, SCART, HDMI, 2X USB 2.0, Full HD 1080P. L’installazione è stata realizzata utilizzando un sistema di illuminazione ad alta potenza, con ricevitore satellitare digitale.

La qualità del segnale è molto migliore grazie al telecomando efficace. Tra le altre cose, è possibile utilizzare l’interfaccia USB. Grazie a questo telecomando è più facile controllare nel menu.

Perché acquistare un ricevitore digitale satellitare?

Pensa come sarebbe bello vedere i canali in chiaro radio e tv di tutto il mondo, oltre a quelli a pagamento o criptati mediante smart card, che trasmettono via satellite.
Prima però devi installare una parabola.

Non devi per forza installarla sul tetto, puoi anche agganciarla da qualche parte sul balcone. Non hai bisogno di una parabola gigantesca: per ricevere il satellite HotBird, dal quale sono trasmessi i canali accessibili tramite TivùSat, ne basta una da 80 cm di diametro. Ricordati però di puntarla nella direzione giusta: verso sud con angolazione 13° Est.

Dall’analogico al digitale

Ai vecchi tempi della TV analogica, c’erano alcuni argomenti che potevano spingere a sottoscrivere un contratto TV satellitare, anche se di solito era un impegno a lungo termine. Spesso significava pagare un abbonamento per un intero pacchetto di contenuti, di cui magari non avevi realmente bisogno ma era era l’unico modo per accedere al contenuto di tuo interesse.

Tanto per cominciare non c’erano così tanti canali terrestri tra cui scegliere come abbiamo oggi in epoca digitale e poi c’era il fatto che i segnali TV analogici avevano molti problemi di qualità anche nei periodi migliori. Senza contare che in alcuni luoghi la ricezione del segnale era così debole che non potevi usufruire nemmeno del servizio di Stato. Il satellite invece copriva tutta l’Italia e altra parte del mondo e forniva immagini di qualità eccellente.

Poi è arrivato il digitale e tutto è cambiato molto rapidamente in termini di offerta e di numero dei canali disponibili. Ha avuto inizio inoltre una seria competizione per i fornitori di servizi satellitari in chiaro. In aggiunta a questo, c’è il fatto che ora ci sono numerosi servizi di streaming video, con opzioni di contratto e pay-per view e l’intrattenimento è diventato improvvisamente molto più economico e disponibile per un’ampia fascia di utenza.

Per ricevere i canali satellitari hai però bisogno di installare una parabola satellitare. Se hai un abbonamento Sky usi la parabola che hai già e il decoder che ti danno in dotazione, ma se un domani decidi di rinunciare a questo servizio a pagamento o non hai mai avuto una Sky box, dovrai procurati anche un ricevitore satellitare, meglio se con un lettore di smart card certificato Tivùsat e Tivùon, qualora volessi vedere canali ad alta risoluzione, con copertura su tutto il territorio nazionale al 100%.

Guida all’acquisto del ricevitore digitale satellitare

Ma quale ricevitore dovrebbe essere in grado di permetterti la visione di una varietà di canali e di garantirti al tempo stesso un’eccellente qualità delle immagini e del suono?
In commercio trovi una vasta selezione di dispositivi di ogni tipo e può essere difficile scegliere quello più adatto alle tue esigenze.

Ecco perché può essere utile una guida che ti aiuti a semplificare la selezione ed effettuare un confronto completo tra i diversi modelli disponibili.

Antenna parabolica

L‘antenna parabolica viene montata, preferibilmente con l’aiuto di un tecnico, all’esterno dell’edificio in direzione sud. Si consiglia un diametro di almeno 80 cm. Le tipologie di parabola più piccole hanno minori «riserve di segnale» in caso di cattivo tempo.

La variante con LNB doppio assicura un accesso contemporaneo verso il satellite Eutelsat Hot Bird (posizione 13° est) e Astra (posizione 19,2° est). Puoi così ricevere un maggior numero di reti nelle diverse lingue. La ricezione satellitare in Italia garantisce una copertura praticamente in tutta Europa e nel vicino e medio oriente.

Ricevitore o decoder?

Per decodificare i segnali digitali ricevuti ed elaborarli per il televisore ti occorre un decoder o un televisore moderno con sintonizzatore DVB-S2 integrato. Di solito, gli apparecchi di ricezione sono già programmati al momento della consegna. Una volta collegato il dispositivo all’antenna parabolica, le reti sono disponibili all’accensione. Se l’ordine non ti soddisfa, puoi modificarlo alla voce del menu “Modifica elenco programmi”.

Se il sintonizzatore non è pre-programmato, basta impostarlo seguendo il libretto delle istruzioni e lanciare una ricerca delle reti. Il protocollo DVB-S2 è lo standard di seconda generazione per l’accesso alle trasmissioni audio/video digitali satellitari. Il sistema prevede la trasmissione di uno o più flussi audio/video digitale della famiglia MPEG-2. È stato sviluppato sulla base del sistema DVB-S, attualmente in uso per il broadcasting satellitare e come è facilmente intuibile ne prenderà il posto. Il consiglio è quindi quello di comprare solo decoder DVB-S2.

Tutti i decoder supportano contenuti in HD e Full HD, che hanno una risoluzione di 1280 x 720 pixel o 1920 x 1080 pixel. Oggi però considerando che sono già disponibili televisori 4K e 8K UltraHD è pensabile che i broadcaster satellitari punteranno anch’essi su questi formati (equivalente a 3840 x 2160 pixel per il 4K oppure a 7680 x 4320 pixel per 8K).

Canali cifrati e slot per smart card

Esistono decoder che consentono di guardare solo i canali che trasmettono in chiaro (in gergo si dicono canali “Free to Air)” e altri che invece supportano l’utilizzo di smart card per i servizi di pay TV e più in generale per l’accesso ai canali criptati dei diversi operatori che offrono servizi a pagamento, oggi presenti sul mercato.

Fai attenzione però che gli standard di codifica non sono tutti uguali e variano da paese a paese. Per esempio se acquistI un decoder compatibile con Sky UK sicuramente non sarà compatibile con i servizi di Sky Italia. Quindi i decoder compatibili con un certo tipo di canali cifrati potrebbero non essere in grado di visualizzarne altri.

Un’altra caratteristica importante da valutare è il numero di slot per le smart card (o di slot Common Interface per l’installazione di CAM) presente nel decoder: alcuni dispositivi presentano un doppio slot, di cui uno serve a usare la tessera di TivùSat: il servizio che permette di visualizzare tutti i contenuti di Rai, Mediaset e altri importanti broadcaster italiani e internazionali in alta definizione e senza oscuramenti.

Vantaggi di Tivùsat?

Tivusat è la piattaforma digitale satellitare gratuita italiana realizzata da Tvù s.r.l. (società partecipata Rai, Mediaset, Telecom Italia Media, Associazione TV Locali e Aeranti Corallo). Nasce come piattaforma complementare a quella del digitale terrestre, in quanto è in grado di raggiungere le aree del territorio da questo non coperte.

Grazie alle peculiarità del segnale satellitare, offre la copertura sul 100% del territorio nazionale dei segnali televisivi digitali gratuiti. Tivùsat trasmette dai satelliti Hot Bird della flotta Eutelsat (13° Est), senza imbattersi nel fastidioso problema dei programmi oscurati, cioè tutte quelle serie TV, quei film e quegli eventi sportivi che vengono oscurati dalle trasmissioni satellitari in chiaro per questioni legati ai diritti. Per accedere a Tivùsat non è necessario alcun tipo di abbonamento.

È richiesto però di acquistare un decoder o una CAM esterna certificati Tivùsat. La smart card Tivùsat di solito si trova all’interno della scatola del dispositivo. Tale card adotta un sistema di decodifica che permette il decriptaggio del segnale e consente di visualizzare i canali di Tivùsat.

Che cos’è Tivùon?

Se il decoder ha anche il bollino Tivùon, abbinato al bollino HD o Hd Ready di Tivùsat, significa che puoi accedere in modo sicuro ai servizi interattivi e on demand offerti da Tivùsat. La tecnologia Tivùon permette la visualizzazione di contenuti on demand anche in caso di connessioni internet (ADSL) non super veloci, grazie ad un componente chiamato Adaptive Streaming che permette il caricamento e la visualizzazione di video anche in caso di banda fino a 2-3 Mbit/s.

Per accedere ai servizi on demand è necessario collegare il dispositivo ad internet con connessione a banda larga, via cavo o via wifi a seconda delle caratteristiche tecniche del dispositivo.

La scheda Tivùsat può essere utilizzata anche da cittadini italiani residenti stabilmente all’estero (ovviamente con decoder compatibile): al momento della registrazione occorre però fornire le proprie generalità con il codice fiscale.

Altre caratteristiche e funzioni

Se segui qualche programma in particolare e non vuoi perderti nessuna puntata del tuo show preferito o del film che programmeranno in una certa data, scegli un decoder in grado di registrare programmi TV su una pennetta o un altro supporto portatile. Ci sono anche apparecchi in grado di memorizzare data e ora di registrazione. Se sei abbonato a qualche canale fruibile con la smart card, ti potrà essere utile la funzione EPG, una guida elettronica dei programmi che ti permette di tenere nota di tutti i palinsesti delle emittenti televisive.

E se vuoi mettere in pausa il programma che stai guardando per continuarlo in un secondo momento, valuta la presenza di un tasto Time shift. Per quanto riguarda altre specifiche tecniche, è sempre bene verificare la dotazione di porte di accesso USB o di uscita HDMI, a cui puoi collegare altri dispositivi. I decoder di ultima generazione infine possono darti la possibilità di registrare uno o più canali mentre ne vedi un altro.