I 7 Migliori Purificatori d’Aria Antivirus per la Casa e l’Ufficio

Il miglior purificatore d’aria aiuta ad eliminare polvere, pollini, fumo e altre sostanze irritanti. Secondo l’Agenzia statunitense per la protezione dell’ambiente, l’aria all’interno degli edifici tende ad essere da due a cinque volte più inquinata rispetto a quella esterna, poiché c’è meno ventilazione e ricircolo. Un purificatore d’aria può aiutarti a creare un ambiente più sano, contribuendo a farti respirare un’aria migliore.

Un piccolo suggerimento

Un buon purificatore d’aria può davvero migliorare la tua vita in casa e in ufficio. Ma per poter essere considerato efficiente, deve essere abbastanza potente da pulire l’aria in un ampio soggiorno o in un ambiente lavorativo affollato, abbastanza silenzioso e discreto da permetterti di dormire sonni tranquilli e abbastanza economico da poter essere considerato un investimento ragionevole.

Il tuo budget

Alla definizione del prezzo di un purificatore d’aria concorrono diversi fattori. La capacità filtrante gioca un ruolo di primo piano. Sul mercato puoi trovare macchine dotate di un numero variabile di filtri, da 2 a 6, e ciascuno concorre alla rimozione efficace delle impurità dall’aria.

Alcuni apparecchi sono dotati di funzionalità extra, come lo ionizzatore o il diffusore di aromi. Ci sono anche modelli smart che interagiscono con un’app e dialogano con Alexa o Siri.

Il prezzo di un modello di base parte indicativamente da 60 euro, ma se cerchi un apparecchio altamente performante dovresti considerare un investimento di almeno 150 euro200 euro.

La nostra scelta

1. Purificatore d’aria Homedics

scelto perché offre cinque livelli di filtrazione

purificatore allergeni virus

Il prefiltro cattura peli di animali, capelli e le particelle più grandi. Grazie al filtro True Hepa vengono rimossi fino al 99,97% degli allergeni presenti nell’aria, fino a 0,3 micron: si tratta di un filtro molto resistente e lavabile, che offre un’aria fresca e pulita a lungo.

C’è poi il filtro in carbone che riduce gli odori cattivi, mentre la tecnologia UV-C uccide germi, batteri e virus. Infine lo ionizzatore opzionale rilascia ioni negativi nell’aria per favorire il processo di purificazione. È possibile scegliere tra tre velocità e la modalità notte.

2. Xiaomi Mi Air Purifier 3C Purificatore d’Aria

scelto perché sul display viene visualizzata la qualità dell’aria

purificatore allergeni virus

Grazie a un efficiente sistema di filtrazione con l’originale filtro Hepa, questo purificatore è in grado di eliminare 99.97% di particelle inquinanti (fino a 0.3 micron all’interno dell’aria), compresi polvere, fumo di sigaretta, peli di animali domestici, muffa, spore, polline, germi, virus e odori.

Il display led permette di monitorare costantemente la qualità dell’aria e lo stato di funzionamento del dispositivo. È compatibile con l’Assistente Google e Amazon Alexa.

3. Purificatore d’Aria Levoit H13

scelto perché è molto silenzioso

purificatore allergeni virus

Ha un sistema di filtrazione a 3 fasi con filtro preliminare, True Hepa filtro h13 e filtro a carbone attivo. Certificato per catturare il 99,97% di particelle fino a 0,3 micron, è anche molto silenzioso: il livello di rumore è di 25dB alla velocità più bassa.

Tre modalità di luce notturna non disturbano il sonno. Un apposito indicatore segnala quando è necessario sostituire il filtro.

4. Purificatore d’aria Philips AC0820/10

scelto perché tiene sotto controllo la qualità dell’aria

purificatore allergeni virus

È progettato con il sensore intelligente Aerasense che rileva in tempo reale la qualità dell’aria, dando un feedback luminoso con led colorato (blu=buona, rosso=scarsa). Rimuove efficacemente il 99.5% delle particelle fino a 0.3 micron (come particelle ultrasottili, pollini, polvere e peli di animali) e il 99.9% di batteri e virus.

Compatto ed efficiente, ha un sistema di circolazione dell’aria 3d ed è ideale per la camera da letto o la stanza dei bambini; pulisce 20 metri quadrati in meno di 16 minuti.

5. Purificatore d’aria Dyson Pure Cool Me

scelto perché diffonde aria fresca purificata dove serve

purificatore allergeni virus

Il filtro sigillato combina un filtro a carboni attivi e un filtro Hepa in fibra di vetro. Insieme, catturano i gas e il 99,95% delle particelle ultra-fini presenti nell’aria. La tecnologia Dyson Core Flow diffonde aria fresca purificata esattamente dove serve.

L’apparecchio ruota da un lato all’altro, diffondendo il flusso d’aria in un arco di 70°. Quando si va a dormire è possibile impostare il timer modalità notturna in un intervallo compreso tra 30 minuti e 8 ore, consentendo così di riposare in un ambiente fresco e confortevole.

6. Bimar Purificatore d’Aria Smart PA97

scelto perché si può controllare con l’app

purificatore allergeni virus

È dotato di tre filtri e offre la funzione ionizzatore, che contribuisce a rendere l’aria più pulita. Le particelle sospese presenti, legandosi agli ioni prodotti, tendono a legarsi alle superfici che incontrano anziché rimanere nell’aria, con potenziali benefici soprattutto per le persone allergiche.

Si può comandare il dispositivo tramite la comoda APP compatibile iOS e Android. Offre il controllo vocale compatibile con Amazon Alexa e Google Assistant e supporta IFTTT, il pratico servizio incluso che, collegando diversi servizi esterni, permette di automatizzare le azioni quotidiane, dalle più semplici a quelle più complesse.

7. Depuratore Aria Klarstein Tramontana

scelto perché si può usare anche come diffusore di aromi

purificatore allergeni virus

Questo depuratore è dotato di un filtro dell’aria 6 in 1 (pre-filtro, filtro Hepa, filtro a carboni attivi, fotocatalizzatore, ionizzatore, sterilizzazione UV e ozono) per eliminare polline, polvere, odori (anche quello di tabacco), microparticelle, virus e batteri. Purifica l’aria con un’efficacia del 99,9%.

Ideale per ambienti fino a 25 metri quadrati, ha un telecomando che ottimizza la gestione delle diverse funzioni. Il purificatore d’aria può anche essere utilizzato come diffusore aromatico. Emette oli essenziali dolci, che leniscono l’organismo e aumentano la capacità di concentrazione. Grazie alla funzione camera da letto, l’unità si attiva in modo silenzioso.

Come funziona un purificatore d’aria?

Un purificatore d’aria funziona aspirando aria nell’ambiente e facendola passare attraverso un filtro che cattura germi, polvere, acari, polline e altre particelle potenzialmente dannose. Una volta fatto questo, immette nuovamente nell’ambiente l’aria pulita.

I migliori purificatori d’aria in commercio possono anche aiutare ad assorbire o filtrare gli odori, come quelli della cucina o di sigaretta. Alcuni purificatori d’aria sono inoltre dotati di impostazioni di riscaldamento e raffreddamento, per funzionare come un ventilatore o una stufetta portatile nelle mezze stagioni.

Che cos’è un filtro Hepa?

I migliori depuratori d’aria utilizzano un filtro Hepa che cattura con notevole efficacia le particelle indesiderate presenti nell’aria. Che differenza c’è con un normale filtro standard? Vediamolo insieme

Filtro standard

I filtri standard del purificatore d’aria vanno da grossolani a medi in termini di design e capacità di filtrazione (simile a come funziona un filtro da caffè). Questi sono tra i filtri d’aria più comunemente usati nelle case e nei luoghi di lavoro. Ma secondo gli esperti, questi filtri, anche se sicuramente efficaci, non sono efficienti come i filtri Hepa.

Filtro Hepa e True Hepa

Quando sono stati introdotti sul mercato diversi anni fa, i filtri Hepa erano costosi e difficili da trovare. Oggi invece sono ampiamente usati non solo nei purificatori domestici e professionali, ma anche nelle automobili, sugli aerei e nelle strutture mediche.ì

È importante capire la differenza tra purificatori d’aria Hepa e True Hepa per avere la certezza di scegliere l’apparecchio giusto in base alle proprie esigenze specifiche. Sostanzialmente, i filtri True Hepa catturano fino al 99,97 percento di particelle fino a 0,3 micron, che includono una vasta gamma di allergeni e odori.

Invece, un purificatore con un filtro di tipo Hepa è in grado di catturare il 99 percento di particelle di 2 micron o più grandi, come peli di animali domestici e polvere. Anche se queste particelle siano troppo piccole per essere viste dall’occhio umano, sono abbastanza grandi da penetrare nei polmoni e causare reazioni problematiche.

Un purificatore d’aria può aiutare contro il Covid?

Molti dei nostri lettori si chiedono se un purificatore d’aria può proteggere dal contagio di Covid. La risposta è sì e no.

Riducono la concentrazione del virus

Secondo il CDC – Centers for Disease Control and Prevention ( un importante organismo di controllo sulla sanità pubblica degli Stati Uniti), queste unità possono contribuire “a ridurre la concentrazione nell’aria del virus che causa il Covid-19, diminuendo il rischio di trasmissione attraverso l’aria”.

Tuttavia, l’agenzia sottolinea che l’uso di un purificatore d’aria o di un filtro dell’aria portatile “non è sufficiente per proteggere le persone dal Covid-19”. È importante quindi praticare le procedure regolari di prevenzione del coronavirus , come lavarsi le mani con acqua e sapone, usare un disinfettante quando il sapone non è disponibile e indossare una mascherina se si è a stretto contatto con gli altri.

Fanno circolare aria pulita

Secondo Glory Dolphin Hammes, una ricercatrice che ha collaborato con il Comitato Olimpico degli Stati Uniti per creare un ambiente d’aria sicuro e pulito per gli atleti durante il Olimpiadi di Pechino, un purificatore d’aria è un dispositivo importante da avere a casa o nello spazio di lavoro.

“I purificatori d’aria possono essere utili perché possono pulire l’aria e far circolare aria pulita negli spazi interni che possono avere poca o nessuna ventilazione. La ricerca ha dimostrato che la ventilazione attraverso finestre o porte aperte, o tramite purificatori d’aria, è essenziale per ridurre le velocità di trasmissione del virus”.

Come il CDC, però, Dolphin Hammes mette in guardia dal vedere i purificatori d’aria come una soluzione all-in-one o una soluzione rapida. “Penso che sia fondamentale per i consumatori capire che non tutti i purificatori d’aria sono uguali e che non tutti questi apparecchi possono rimuovere il coronavirus dall’aria”.

Come trovare il purificatore d’aria che fa per te

Prima di acquistare un purificatore d’aria, è bene soffermarsi a considerare le proprie esigenze specifiche. Ad esempio, stai cercando un purificatore per le allergie o per proteggerti dai cattivi odori della sigaretta? O forse cucini spesso e desideri un depuratore per filtrare le particelle prodotte dal piano di cottura?

Se vuoi un apparecchio performante, è sempre meglio optare per un’unità con un filtro Hepa. È importante prestare attenzione alla frequenza con cui il purificatore d’aria richiederà il cambio del filtro sostitutivo e quanti metri cubi può filtrare il purificatore d’aria.
In breve…

  • Pensa a dove vuoi posizionare il tuo purificatore d’aria in modo da poter scegliere la dimensione giusta in base al tuo spazio.
  • Cerca un purificatore d’aria che sia in grado di filtrare le sostanze inquinanti specifiche della tua casa o in base alle tue esigenze di salute (per rimuovere i peli di animali domestici o il fumo di sigaretta, ad esempio).
  • Scegli un dispositivo che utilizza un filtro Hepa, il gold standard per i purificatori d’aria per interni.
  • Valuta i livelli di rumore (indicati in decibel) nelle specifiche del prodotto. In base a dove vuoi posizionare il tuo purificatore d’aria (ad esempio in camera da letto), potresti voler utilizzare un dispositivo più silenzioso.
  • Calcola la manutenzione richiesta del purificatore d’aria (come la frequenza del cambio dei filtri) e i costi dell’elettricità in modo da poter preventivare il costo generale di gestione, oltre all’investimento iniziale.
  • Le funzionalità smart, come l’integrazione delle app, hanno un costo: puoi evitare di acquistare apparecchi con prestazioni extra tecnologiche, a meno che tu non abbia limiti di budget.

Scegliere il purificatore d’aria giusto per le dimensioni della stanza

Il primo passo per capire quale purificatori d’aria scegliere è capire quanto spazio vuoi che filtri il tuo dispositivo. I piccoli apparecchi da tavolo non sono efficaci in ampi spazi abitativi, mentre i purificatori d’aria grandi e destinati a impieghi gravosi possono essere eccessivi se stai cercando un modello da posizionare nella camera da letto di tuo figlio.

Un modo per trovare la soluzione migliore è guardare il dato relativo ai “cambi d’aria all’ora”. Questo parametro può essere riportato nelle specifiche tecniche del purificatore d’aria. Può aiutarti a capire come funziona in pratica la filtrazione, poiché un purificatore d’aria più piccolo potrebbe filtrare l’aria in una stanza di 30 metri quadrati otto volte in un’ora ma gestire solo quattro cambi d’aria all’ora in una stanza di 65 metri quadrati.

Se non sei sicuro di questo dato, è meglio avere un depuratore d’aria più grande di quello che pensi di aver bisogno, purché rientri nel tuo budget.

Quanto rumore fanno i purificatori d’aria?

La maggior parte dei purificatori d’aria ha ventole interne che aspirano l’aria attraverso una serie di filtri. Alcune di queste ventole sono quasi completamente silenziose, specialmente a bassa velocità. Altre emettono un ronzio quando aumenta la velocità.

Se utilizzi il purificatore d’aria in una camera da letto o nella cameretta del tuo piccolo, ad esempio, potresti scegliere un dispositivo che si mantiene relativamente silenzioso anche a velocità più elevate.

Per darti un’idea, alcuni modelli hanno un’emissione di 17 dB (simile al fruscio delle foglie), mentre altri possono superare i 60 dB (simile a un condizionatore a 30 metri di distanza).