Le 7 Migliori Motozappe per Orto

La migliore motozappa è l’attrezzatura ideale per lavorare i terreni da adibire a orto. È una macchina particolarmente motozappaadatta a sminuzzare zolle, vangare e dissodare il terreno tanto più se in ambienti ristretti come quelli delle serre.

Il suo impiego è alternativo al motocoltivatore: la migliore motozappa appoggia sul terreno direttamente con gli organi di lavoro (zappette su asse rotante), mentre il motocoltivatore, è dotato di ruote e di fresa posizionata posteriormente.

La profondità di lavoro varia in funzione della posizione di un apposito sperone regolabile e della pressione che l’operatore esercita sullo stesso tramite le stegole (o manubrio) di guida.

Questa caratteristica consente alla motozappa di effettuare lavorazioni più profonde rispetto alla fresa del motocoltivatore e quindi anche sostitutive della vangatura.

Si tenga anche conto che il minor peso e la diversa conformazione della motozappa rispetto al motocoltivatore agevolano le manovre di inversione di marcia (voltata), vantaggio che si apprezza molto in orticoltura, in particolar modo negli spazi ridotti all’interno delle serre.

Tra le particolarità costruttive vale la pena ricordare la versatilità delle motozappe con motore elettrico che sono particolarmente utili da utilizzare in ambienti chiusi come ad esempio le serre, in cui le normali motozappe a motore presentano il problema non da poco di inquinare l’aria con i gas di scarico, per cui risulta difficile ricambiare l’aria.

Si tratta di elettrozappe particolarmente indicate per lavorazioni superficiali all’orto o per incorporare nel terreno concimi, torba o letame.

Un piccolo suggerimento

In linea generale per un normale orto familiare (fino a 2-300 metri quadri) può essere utilizzata un modello di minima potenza (intorno ai 2-3 kW) cui corrispondono larghezze di lavoro che vanno dai 40 agli 80 cm. Con superfici di dimensioni maggiori (1000-2000 metri quadri), ci si può orientare su modelli da 6-7 kW e larghezze di lavoro di 100-110 cm.

Con le macchine di maggiore potenza, che sono anche quelle di dimensioni e peso più elevati, bisogna fare attenzione alla sicurezza, in quanto l’operatore può trovare maggiori difficoltà per manovre e spostamenti.

Le aziende si pongono seriamente il problema della sicurezza collocando sulle macchine una serie di dispositivi di stop del motore ma è soprattutto sulla fresa che vanno verificate la presenza di dispositivi di sicurezza. Per impedire danni a persone o a piante è fondamentale che le frese abbiano all’estremità la protezione con due dischi.

Il tuo budget

Le motozappe elettriche sono quelle che hanno i prezzi più competitivi, si possono trovare anche a prezzi inferiori ai 100 euro. Tuttavia il livello di prestazioni aumenta con il prezzo e di solito le motozappe appartenenti a categorie di fasce prezzo più alte sono quelle in grado di lavorare terreni più grandi.

In generale si può dire che per lavori di tipo amatoriale e poco frequente vanno bene modelli di fascia prezzo più bassa, mentre per lavori professionali ci si deve rivolgere a modelli di fascia medio alta.

In sintesi, buone motozappe elettriche si trovano a prezzi indicativi fino ai 200 euro, motozappe piccole a motore a prezzi tra 250 e 500 euro, motozappe di medie dimensioni a 400/1000 euro.

Motozappe grandi a benzina e/o diesel possono avere prezzi superiori ai 1000 euro.

La nostra scelta

1. Einhell Zappatrice Elettrica GC-RT 1440 M

scelta perché ha la possibilità di regolare le ruote in altezza

motozappa ortoagrieuro giardinaggio
Questa elettrozappatrice fornisce a tutti i giardinieri amatoriali sufficiente potenza, maneggevolezza d’uso ed efficienza nella lavorazione del terreno. È dotata di un doppio interruttore di sicurezza che arresta le sei robuste frese non appena lo si rilascia.

La macchina ha le ruote regolabile in altezza per meglio adattarsi al lavoro o al trasporto. L’impugnatura ergonomica ripiegabile rende l’apparecchio particolarmente maneggevole e salva-spazio. Una clip porta cavo protegge il cavo di alimentazione dall’usura in funzione della massima sicurezza. La larghezza di lavoro è di 40 cm e la profondità di lavoro è di 20 cm.

2. Motozappa Alpina ATL 36 V

scelta perché è ideale per piccoli orti

motozappaagrieuro giardinaggio

È una motozappa dal peso ridotto (solo 27 kg), maneggevole e nello stesso tempo potente. ideale per la lavorazione di piccoli orti, serre e giardini, si muove con disinvoltura anche in spazi ristretti. La fresa è di 36 cm.

Monta un motore Alpina ST 120 OHV a quattro tempi da 123 cc, con 3 Hp di potenza. L’avviamento è a strappo.

con agrieuro logo

in omaggio due flaconi da 600 ml di olio, una chiave candela professionale,  una candela e olio, kit di protezione (occhiali, guanti, cuffie antirumore)

3. Boudech Motozappa Motocoltivatore

scelta perché ha un’impugnatura ergonomica

motozappa motocoltivatoreProgettata con un motore da 52 cc leggero e compatto, questa motozappa è dotata di impugnatura ergonomica facile da usare , gestire e da riposizionare in garage. Permette di muovere e rimescolare qualsiasi tipo di terreno ed e’ adatta a chiunque voglia cimentarsi nella cura dell’orto.

Con una larghezza di 300 mm, permette di scavare ad una profondità regolabile fino a 150 mm. Viene fornita completa di manuale d’uso in italiano.

4. Motozappa Goodyear a benzina GY 6000TL

scelta perché è adatta anche ai terreni duri

motozappa ortoagrieuro giardinaggioEquipaggiata con un potente motore da 7 HP, ha un robusto cambio a ingranaggi a bagno d’olio dotato di 4 marce avanti e 2 marce indietro. Si rivela adatta anche per lavori di una certa difficoltà ed intensità su terreni anche duri e mai dissodati.

Pesa ben 91 chilogrammi, un punto di forza importante perché il peso aiuta la penetrazione del terreno. È quindi un modello ideale per fresare una certa estensione di terreno oppure per lavorare un terreno di una certa durezza o con la presenza di piccoli sassi.con agrieuro logo

in omaggio due flaconi da 600 ml di olio, kit ruote pneumatiche per il trasporto, una chiave candela professionale, candela e olio

5. Ikra Motozappa per orto

scelta perché ha delle frese robuste

motocoltivatore ortoPratico e potente, questo modello è ideale per lavorare il terreno e prepararlo per la semina. È progettato con 24 lame stabili e robuste su 6 zappe.

La larghezza di lavoro è di circa 40 cm e la profondità arriva fino a circa 20 cm. Ha un motore efficiente e silenzioso da 1200 W. Il manico soft grift è comodo e consente un utilizzo prolungato senza stancarsi.

6. Motozappa Geotech Pro PGT 680

scelta perché è ideale per lavori hobbistici su superfici medie

motozappa orto

agrieuro giardinaggio

È una motozappa di tipo hobbistico e nello stesso tempo efficace per i lavori agricoli di medio-bassa difficoltà e nella lavorazione di superfici medie.

Consente di preparare rapidamente il letto da semina rompendo la crosta superiore. La terra risulta così finemente frantumata e ben aerata, soffice e pronta alla coltivazione.

Ha un motore a scoppio da 208cc con una potenza di 7HP. Il cambio è di tipo 2+1.

con agrieuro logo

in omaggio due flaconi da 1 litro di olio, due flaconi da 1 litro di olio per trasmissione

7. Motozappa elettrica Scheppach MTE460 

scelta perché è compatta e dotata di fresa resistenteMotocoltivatore orto

Questa fresa a motore elettrico è perfettamente adatta ai lavori di giardinaggio. Ideale per la trasformazione di orti e aiuole di piccole e medie dimensioni. Dispone di un potente motore elettrico da 1500 Watt, con avviamento istantaneo e interruttore di sicurezza per l’override in caso di avviamento accidentale.

La larghezza massima di lavoro consentita è di 450 mm, mentre la profondità di lavoro è di220 mm. Dotata di 24 coltelli, ha un manubrio è pieghevole per un facile stivaggio quando non è utilizzata.

La motozappa per la preparazione di orti

Nel corso degli anni, il giardinaggio si è evoluto in modo tale da essere un modo per sostenere la vita, essere qualcosa di più di un hobby e un modo per rilassarsi ed essere creativi. Quindi, non sorprende il fatto che molte persone abbiano scelto di non acquistare più verdure al supermercato, ma abbiano scelto gli strumenti necessari per avere un buon raccolto da un orto domestico.

Però se hai già sperimentato in passato il giardinaggio, sai quanto può essere duro preparare perfettamente il terreno per avere un orto e un giardino perfetto. Avrai bisogno di molti strumenti e sei hai un orto piccolo a partire da 100 mq fino a 1000-2000 mq, sai anche quanto ti potrà servire una motozappa per vangare il terreno, rimuovere le zolle, incorporare nel terreno torba, concime e letame.

Tipi di motozappe

Come avrai notato, ci sono moltissimi modelli di motozappe che puoi acquistare.

Perciò prima di iniziare a parlare delle specifiche tecniche, potenza del motore o larghezza della fresa, diamo un’occhiata a quali sono i principali tipi di motozappe.

Motozappa elettrica

Una motozappa ad avviamento elettrico è una scelta perfetta se hai un piccolo giardino. Non dovrai mai preoccuparti di rimanere senza benzina dato che puoi attaccarla a una presa in ogni momento.

Un altro vantaggio dei modelli elettrici deriva dal fatto che sono facili da avviare senza tirare un cavo. Tuttavia, una motozappa elettrica non sarà potente come una motozappa a gas.

Motozappa a motore

Una motozappa a motore di buona qualità, a 4 tempi e alimentata a benzina può davvero fare la differenza. Se hai a che fare con un’area più ampia o se inizi il tuo giardino da zero, la motozappa a motore è quasi sicuramente ciò che puoi desiderare.

Sono macchine potenti e in grado di gestire terreni sassosi, erbacce e terreno compattato. Rispetto ad un modello elettrico, quelli a gas sono un po’ più difficili da manovrare, specie quelli di dimensioni maggiori ma è comunque possibile trovare tra i tanti modelli l’apparecchio che fa per te.

Motozappa con frese anteriori

Anche la migliore macchina con fresa montata anteriormente non sarà in grado di fresare molto profondamente nel terreno, il che rende perfetti questi modelli per affrontare un terreno già allentato.

I tipi con frese anteriori sono più facili da spingere e ciò li rende ideali per un giardino che viene lavorato più volte durante la stagione.

Motozappa con frese posteriori

È noto che le motozappatrici con frese posteriori penetrano molto più profondamente nel terreno e questo. Si rivelano ideali per lavorare un terreno che non è mai stato coltivato.

Un apparecchio di questo tipo ti consente di preparare correttamente il terreno per le successive fasi del giardinaggio. Tieni però presente però che può essere un po’ più difficili da gestire.

Come scegliere la motozappa?

Se hai acquisito abbastanza conoscenza sulle motozappe per essere in grado di determinare da solo quale sia la migliore macchina per trattare il tuo orto, è ora di passare a un argomento diverso.

Ecco un panorama di cose che devi prendere in considerazione quando ti accingi ad acquistare le migliori motozappe.

Il costo

Forse hai già notato che le motozappe da giardino più votate non sono esattamente delle macchine economiche. E poiché ci sono molte altre spese da affrontare per il tuo giardino, dovresti considerare quanti soldi hai intenzione di investire in una motozappa.

Ti devi assicurare che il modello che scegli possa fare il lavoro che ti serve, anche se magari devi superare un po’ il budget stabilito.

Le dimensioni del giardino

Indipendentemente dal numero di recensioni che ti è capitato di leggere, un elemento che può cambiare radicalmente la decisione che prendi è la dimensione del tuo giardino.

Se possiedi un piccolo giardino, sicuramente cercherai una piccola motozappa elettrica. Se hai a che fare con una proprietà più grande, probabilmente ti dovrai orientare nella scelta su una macchina a motore.

Il tipo di terreno

Che tipo di suolo devi affrontare? Questa può essere un parte complicata da valutare, perché anche se il tuo giardino è piccolo, affrontare un terreno difficile renderà il lavoro impossibile per una piccola motozappa.

In ogni caso prima di buttarsi ad occhi chiusi sulla migliore recensione di motozappa, assicurati di testare il terreno per decidere quale acquistare.

Devi fresare il terreno in serra?

Se devi operare sul terreno in serra, probabilmente avrai a che fare con un terreno già rassodato.

In serra hai un particolare vantaggio ad usare un modello elettrico al posto di uno a motore: non vengono emessi gas di scarico che ristagnano all’interno della serra e che sono difficili da far evacuare.

Larghezza e profondità di lavorazione

La profondità di lavorazione influisce notevolmente sulla velocità con cui puoi completare il tuo lavoro. Se i denti posteriori hanno una larghezza di lavorazione di soddisfacenti dimensioni, lavorano più rapidamente, perché freseranno più terreno ad ogni passaggio.

Tuttavia, le motozappe con larghezza di fresatura molto ampia possono essere difficili da controllare. Sarebbe saggio optare per un equilibrio tra dimensione e la tua capacità di controllare la macchina. Una larghezza di lavorazione compresa tra i 40 e i 45 cm può essere ritenuta soddisfacente.

Molti moderni modelli di motozappe posteriori sono dotati di profondità di fresatura regolabile. Però alcuni modelli scaveranno più in profondità di altri. Il principale fattore legato alla profondità di fresatura è la caratteristica di crescita di ciascun seme.

Alcuni semi possono avere bisogno di un terreno molto profondo per crescere bene. È quindi meglio acquistare una motozappa posteriore con una buona profondità.

Rotazione dei denti

Il modo in cui ruotano i denti influisce sull’aerazione del terreno. È risaputo che i denti controrotanti sono i più efficienti. Offrono stabilità alla macchina e consentono un controllo migliore. I denti rotanti standard (in avanti) possono anche sminuzzare facilmente un terreno compattato ruvido.

L’altro tipo è a doppia rotazione che presenta sia meccanismi di movimento in avanti che controrotanti. Scegli un modello a denti controrotanti se il tipo di terreno nel tuo giardino è prevalentemente argilloso.

Avviamento elettrico o manuale?

L’avvio manuale comporta l’estrazione di un cavo per avviare il motore. I modelli con fresa posteriore più tradizionali sono dotati di avviamento manuale. Tuttavia, i tipi più moderni sono dotati di starter elettrici. Questi ultimi consentono di avviare il motore con una semplice pressione di un pulsante.

Confronta due motozappe della stessa qualità e capacità. Quello con avviamento elettrico costerà anche centinaia di euro in più rispetto a quello avviato manualmente. La differenza è la facilità e la convenienza del modello di avviamento elettrico. Però ti devi chiedere se vuoi sacrificare centinaia di euro per questa funzione.

Anche le gomme sono importanti

Sembra banale ma le gomme di qualsiasi motozappa sono le determinanti significative del suo controllo. Inoltre determinano la manovrabilità della macchina.

Le buone gomme rendono la macchina facile da controllare e da gestire in ogni situazione. Devono avere un’eccellente galleggiamento e trazione in tutti i tipi di terreno. Le zappatrici di buona qualità hanno pneumatici di circa 30 cm.

Stegole fisse o regolabili?

Le motozappe possono avere stegole fisse o regolabili. I modelli con stegole regolabili sono fantastici. Offrono inoltre agli utenti la flessibilità di regolare la maniglia alla loro altezza.

Migliora la manovrabilità e la comodità durante l’uso prolungato. I modelli con manubri fissi non sono così flessibili, ma hanno altre caratteristiche di comfort.

A proposito di trasmissione

Una motozappa con frese posteriori con almeno due velocità si rivela molto versatile. Una marcia serve per il movimento di avanzamento e l’altra per il movimento inverso all’indietro.

I modelli di alta qualità e spesso molto costosi sono caratterizzati da velocità variabile. La soluzione ideale è di avere a disposizione una macchina con marcia neutra. Questa funzione semplifica il trasporto della macchina.

Differenza tra motozappa e motocoltivatore

Queste due macchine da giardino hanno tra loro molte similitudini però la differenza è sostanziale, sebbene i due termini siano spesso utilizzati in modo intercambiabile tra loro.

I motocoltivatori, a motore o elettrici, sono utilizzati per rassodare il terreno in un’area di piantagione esistente e per curare l’erba (si pensi alla manutenzione di un terreno già in fase di coltivazione rispetto ad uno nuovo ancora da trattare).

Le frese dei motocoltivatori non sono progettate per tagliare così profondamente come le motozappe. Di conseguenza, questi apparecchi sono più facili da manovrare rispetto alle motozappe di grandezza media e sono perfetti per la coltivazione, ma non per la lavorazione.