I 7 Migliori Guanti da Giardinaggio

Ci sono ottime notizie per gli amanti del giardinaggio! Secondo alcuni studi, dedicarsi al proprio spazio verde con costanza e dedizione è efficace quanto andare in palestra. Se ciò ti ha convinto a passare più tempo a zappare nell’orto o a potare le aiuole, non devi far altro che indossare i migliori guanti da giardinaggio.

Oltre che a mantenere le tue mani pulite, un buon paio di guanti protegge anche le dita da tagli, graffi, punture e persino dai batteri presenti nel suolo.

Un piccolo suggerimento

Quando si tratta di scegliere i guanti da giardinaggio giusti, considera le tue esigenze specifiche. Se hai intenzione di potare diversi tipi di rose (o altre piante spinose), assicurati di scegliere un modello ultra-resistente. Per estirpare le erbacce con i tuoi diserbanti fatti in casa, meglio optare per un tipo altamente protettivo ma flessibile. E se vuoi coinvolgere alcuni dei membri più piccoli della tua famiglia, assicurati che anche loro abbiano un paio di guanti adeguati a difendere le loro manine delicate.

Il tuo budget

Un buon paio di guanti è un pezzo essenziale dell’equipaggiamento per il giardinaggio, e alcuni modelli sono così originali da rappresentare un regalo perfetto per tutti i pollici verdi. Il prezzo su Amazon, del resto, è decisamente interessante. Molti set sono proposti in confezioni multiple da 3 o 5 coppie, a partire da circa 7 euro. Se cerchi un modello professionale, metti a budget circa 10 euro al paio.

La nostra scelta

1. Guanti da Giardinaggio Garden Eden ACE

scelti perché offrono una presa efficace

guanti da giardino

Si tratta di un paio di guanti polivalenti per la casa, il giardino e il lavoro. Oltre a proteggere efficacemente la mano, il rivestimento di lattice garantisce una presa efficace e una buona resistenza ai batteri. È anche a prova di acqua e quindi permette di lavorare con oggetti umidi. Il guanto è stata collaudato e risponde agli standard EN 388: 2003.

2. Guanti da giardinaggio in pelle AmazonBasics

scelti perché sono ideali per le piante spinose

guanti da giardino lunghi

Consentono di difendere efficacemente le braccia e le mani mentre si è alle prese con il giardinaggio. Sono realizzati in pelle con protezione per l’avambraccio. Resistenti, imbottiti e a prova di puntura, renderanno più facile prendersi cura di roseti e di altre piante spinose. I pollici ergonomici permettono di maneggiare gli utensili in tutta facilità. Il design flessibile offre una maggiore libertà di movimento mentre si lavora.

3. Guanti da giardinaggio Gardena

scelti perché sono impermeabili

guanti da giardino

Offrono una protezione particolare soprattutto dove vi sono grandi compiti da svolgere e dove potrebbe entrare in gioco anche l’acqua. Il rivestimento impermeabile in latex garantisce una presa ottimale in corrispondenza sia dei palmi che dei polpastrelli. Allo stesso tempo, mantiene le mani asciutte e pulite, anche se durante la piantumazione si lavora con la terra bagnata.

I rinforzi sui polpastrelli proteggono dallo sporco e dall’umidità, garantendo allo stesso tempo una sensibilità ottimale durante il lavoro. Il tessuto elastico garantisce una calzata ottimale, insieme a un elevato livello di comfort e traspirabilità, impedendo alle mani di sudare.

4. Guanti da giardinaggio Vgo

scelti perché si possono lavare in lavatrice

guanti da giardino

La confezione accoglie tre paia di guanti che possono essere utilizzati non solo per il giardinaggio, ma anche per il lavori fai da te domestici. Il palmo in pelle nabuk è fornito di un’imbottitura multizona per una migliore protezione dagli urti mentre si utilizzano gli utensili. Il tessuto perforato favorisce un’adeguata ventilazione.

Comodi da indossare, offrono una buona vestibilità per adattarsi perfettamente alla misura della mano e per favorire la presa ottimale. Conformi al Reach Regulation, sono lavabili in lavatrice.

5. Guanti da giardinaggio per bambini Dreambus

scelti perché sono dedicati ai più piccoli

guanti da giardino bambini

Il set si compone di 4 paia di guanti e di una paletta. Realizzati in cotone poliestere, i guanti sono forniti di polsini lavorati a maglia che aiutano a tenere fuori lo sporco. Oltre a non far sudare le manine, sono facile da pulire e lavabili in lavatrice. Sono disponibili in due taglie: S (9 x 17,5 cm) per un’età compresa fra i 4 e i 7 anni, e M (9,5 x 18,5 cm) per un’età compresa fra i 7 e i 10 anni.

6. Guanti da giardinaggio Genie

scelti perché hanno gli artigli per scavare facilmente

guanti da giardino

Disponibili in taglia unica, questi guanti rendono il giardinaggio facile e divertente. Sono realizzati in gomma, poliestere e plastica abs e si rivelano resistenti alle forature. Proteggono le mani e si adattano come una seconda pelle. Gli artigli integrati consentono di scavare, piantare e rastrellare. La tecnologia traspirante lascia le mani pulite e al sicuro.

7. Guanti per il giardino BearHoHo

scelti perché sono molto leggeri ma molto robusti

guanti da giardino

Altamente protettivi, hanno un design flessibile delle dita che consente di impugnare facilmente gli utensili. Sono così leggeri che quasi non si sente di averli indosso. Realizzati in pelle, hanno un interno molto confortevole e traspirante, che assorbe il sudore. Grazie al polsino elasticizzato lo sporco e i detriti rimangono all’esterno.

Guida all’acquisto dei guanti da giardinaggio

I guanti da giardinaggio sono disponibili in una vasta gamma di design, materiali e con varie caratteristiche, tra cui impermeabilità, presa e ammortizzazione, con strati in rete per aiutare a regolare la temperatura delle mani.

Il design e le caratteristiche di cui hai bisogno dipenderanno dai lavori di giardinaggio che intendi svolgere. I guanti sottili e leggeri sono i migliori per compiti come l’invasatura e la semina in cui la destrezza e la capacità di sentire quello che stai facendo sono fondamentali. I modelli da giardinaggio resistenti sono migliori per la protezione e il supporto quando si utilizzano strumenti o si eseguono lavori di architettura paesaggistica.

Tipi di guanti da giardinaggio

I vari tipi di guanti da giardinaggio sono generalmente classificati come leggeri, medi o pesanti, in base ai lavori che possono svolgere.

Guanti da giardinaggio leggeri. I guanti leggeri mantengono le tue mani pulite durante i lavori poco impegnativi e favoriscono la destrezza durante la semina.

Guanti da giardinaggio medi. Per l’invasatura, la potatura e il lavoro in bordura, i guanti di tipo medio soddisfano egregiamente le tue esigenze.

Guanti da giardinaggio pesanti. I guanti per impieghi gravosi proteggono le tue mani durante i lavori più impegnativi come scavare nell’orto, frantumare le zolle o falciare, oppure quando hai bisogno di una protezione aggiuntiva dalle ortiche o dalle spine delle rose e dei cactus.

Materiali dei guanti da giardinaggio

Ciascun materiale utilizzato nella produzione dei guanti da giardinaggio ha delle specifiche proprietà, che offre vantaggi diversi.

La fibra di bambù è una delle opzioni più rispettose dell’ambiente ed è morbida, aderente e flessibile. L’elastan è elastico, resistente all’abrasione, forte e durevole. Il lattice è molto resistente all’usura e favorisce una forte presa. È una buona alternativa ai prodotti di derivazione animale, ma evitalo se sei allergico.

La pelle è molto resistente a forature e strappi e diventa più flessibile dopo un uso prolungato. Il lino è resistente, si asciuga rapidamente e rimane fresco quando fa caldo, ma non è impermeabile. C’è poi il poliestere che è forte, durevole, si asciuga rapidamente ma anche’esso non è impermeabile. Il nylon è forte, elastico, leggero e meno assorbente del poliestere.

Il PU, o pelle sintetica, ha una buona resistenza alla trazione e non teme gli strappi e il rischio di perforazione. La pelle scamosciata è resistente, flessibile e offre una buona presa, ma è sottile e permeabile. Il TPR è resistente all’acqua, all’abrasione ed è flessibile.

Non da ultimo c’è il nitrile, un tipo di gomma sintetica apprezzata per essere antiallergica, durevole, resistente alle sostanze chimiche, difficile da perforare e flessibile. Molti guanti da giardinaggio economici di tipo usa e getta sono realizzati in questo materiale.

Imbottitura dei guanti da giardinaggio?

Il giardinaggio può essere un lavoro molto umido, quindi avrai bisogno di un paio di guanti impermeabili. Questi sono ideali per compiti pesanti, ma sono più spessi dei modelli per uso standard, quindi non sono adatti a svolgere i lavori più delicati. Per questi scopi, opta invece per dei guanti resistenti all’acqua: ti manterranno all’asciutto quando devi svolgere dei lavori con il terreno e i prodotti umidi, ad esempio l’invasatura o la pulizia di manciate di foglie, senza essere troppo ingombranti.

Se intendi utilizzare guanti da giardinaggio tutto l’anno, l’impermeabilità è un aspetto da non sottovalutare. Per proteggere dall’umidità e dall’acqua viene spesso utilizzato il lattice, la pelle o materiali sintetici che vengono sottoposti a un particolare trattamento.

Anche un’imbottitura o un’ammortizzazione aggiuntiva possono essere utili. Si consiglia di optare per un’imbottitura su nocche, polpastrelli, polsi e palmi per una maggiore protezione durante le attività manuali. I polsini elasticizzati favoriscono una vestibilità aderente, offrono una barriera per evitare che entrino terra e detriti vegetali e sono facili da indossare e da togliere.

Tipi di protezione dei guanti di giardinaggio?

I vari modelli di guanti che trovi sul mercato possono essere progettati con soluzioni di design concepite per garantire una maggiore protezione.

Protezione del braccio

La maggior parte dei guanti da giardinaggio arrivano fino ai polsi, ma alcuni si estendono ulteriormente quasi fino al gomito. Se il tuo giardino ha molte piante spinose o rovi aggrovigliati, meglio scegliere guanti con questa protezione per le braccia.

Protezioni per nocche e vene

Alcuni guanti da giardinaggio hanno rinforzi protettivi su nocche e polsi. Anche se questo tende a ridurre la flessibilità, sono un must se devi svolgere lavori particolarmente pesanti.

Protezione rinforzata per la punta delle dita

Ci sono dei modelli che hanno la punta delle dita imbottita per offrire un’efficace protezione dalle spine e per scavare. Non sono adatti per i lavori più delicati, quindi usali solo per i lavori pesanti.

Perché indossare i guanti da giardinaggio?

Ci sono diversi buoni motivi per indossare i guanti mentre si lavora all’aperto. Vediamo insieme quali sono,

Tagli, graffi e pelle secca

Se non indossi un paio di guanti, è probabile che si verifichino piccoli incidenti alle mani sensibili, e non solo: i tagli sono tra gli inconvenienti più comuni (anche strappare fili d’erba o canne secche può causare lesioni paragonabili a quelle della carta tagliata). Inoltre, i graffi provocati dalle spine sono inevitabili, per non parlare di ciò che può accadere quando si maneggiano gli utensili. Del resto, nessuno ha mai detto che il giardinaggio sia privo di rischi.

Oltre ad essere scomodi e pruriginosi, i graffi sulle mani causati dalle rose o da altre erbacce spinose possono anche provocare l’insorgere di infezioni di piccola entità. Tutti questi disagi si possono facilmente evitare indossando guanti adeguati in fatto di misura, materiale e qualità.

Rischio di infezioni

Il suolo contiene dei batteri e dei funghi benefici per le tue piante, ma non così benefici per il tuo corpo. Se lavori in giardino senza guanti e ti capita di ferirti, assicurati di lavare e trattare immediatamente l’escoriazione.

Infezioni batteriche causate da Campylobacter jejuni, Escherichia coli, Listeria monocytogenes e Salmonella sp. sono abbastanza frequenti in giardino a causa dell’utilizzo come fertilizzante di letame animale (di mucca, maiale, cavallo, pollo, coniglio e così via). Un’infezione batterica non trattata può portare alla sepsi. In questo caso, i batteri entrano rapidamente nel flusso sanguigno e ne consegue l’infiammazione. Se sei estremamente sensibile, le conseguenze possono anche essere gravi.

Il terriccio e l’acqua stagnante possono essere contaminati dai batteri responsabili della legionella. Ad ogni modo, se mescoli terriccio si consiglia sempre di indossare i guanti e di mettere una maschera (pensa alle minuscole particelle di torba), perché la prevenzione è sempre la cura migliore.

Il tetano (batteri) e la sporotricosi (fungo), quest’ultima chiamata anche “malattia del giardiniere delle rose”, sono altri due importanti motivi per cui dovresti proteggere le mani quando lavori in giardino.

Pulizia

I giardinieri sono anche cuochi e i migliori produttori di insalata! Chi lavora in cucina, dovrebbe avere mani e unghie pulite, sempre. Una buona igiene è estremamente importante per rimanere in buona salute e anche se i saponi fatti a mano con oli essenziali possono aiutare a lavare via lo sporco e la sporcizia, indossare i guanti è un altro modo semplice per stare al sicuro.

Se stai raccogliendo le deliziose verdure del tuo orto e la frutta dal tuo frutteto per preparare gustose conserve e marmellate, sai bene che la pulizia è una delle priorità principali per riempire con successo la tua dispensa.

Altri motivi per indossare i guanti da giardinaggio

I guanti ci aiutano a prevenire gli infortuni, come afferrare accidentalmente un ramo spinoso di prugna durante la potatura di un albero. Possono anche tornare utili quando si incontra in giardino una biscia, un ragno o un riccio.

Se hai dei gatti nelle vicinanze che utilizzano il tuo giardino come una grande e bella lettiera, indossa i guanti, per non essere spiacevolmente sorpresi. In ogni caso, vale sicuramente la pena dedicare del tempo per trovare il paio di guanti che fa per te!