Le 7 Migliori Batterie per Bici Elettrica

In questo post, puoi scoprire tutto ciò che bisogna sapere per scegliere la migliore batteria per

bici elettrica in base alle tue esigenze di utilizzo.

Le biciclette elettriche esistono da oltre un secolo, ma è solo da poco che sono diventate efficienti, pratiche e affidabili al punto da essere sempre più diffuse. E non c’è da stupirsi: questo versatile mezzo di trasporto riesce a risolvere un sacco di problemi legati alla moderna mobilità: il traffico, l’inquinamento e uno stile di vita sedentario.

Ma quando la batteria, dopo centinaia e centinaia di cicli di ricarica, perde di efficienza, bisogna correre ai ripari.

Un piccolo suggerimento

Le batterie per e-bike non sono tutte uguali. Quindi prima di acquistare quella di ricambio, verifica qual è il tipo di motore della tua due ruote e che potenza che richiede.

Il tuo budget

Il prezzo varia molto in base alla tipologia di batteria. Quella al piombo è economica, siamo nell’ordine di 50 euro per kit di 3 o 4 pezzi. Tuttavia presenta dei limiti per quanto riguarda l’autonomia e i cicli di ricarica, oltre a non essere amica dell’ambiente.

Molto più efficiente ed ecologica è la batteria agli ioni di litio, ma il suo prezzo è nettamente superiore: per un modello di buona qualità puoi spendere anche più di 200 euro.

La nostra scelta

1. Ebikebattery.it batterisbici elettrica

scelta perché ha un design leggero

È una batteria al litio da 36V, composta da 40 celle Samsung o Panasonic, in configurazione 10S4P, ideale per bici elettriche. Si collega al motore o alla centralina mediante connettore Anderson Powerpole, e utilizza un connettore Plug-DC per il collegamento al caricabatteria.

La batteria è comprensiva di bms da 30A continui e 60A di picco e di caricabatteria da 2A. Le misure sono circa 20cm X 8.5 cm X 7 cm, peso circa 2,5 kg. Garanzia 12 mesi. Se hai bisogno di una batteria su misura la costruiamo per te. È progettata e costruita in Italia. 

2. Seilylanka Batteria al litio per bici elettrica

scelta perché garantisce una lunga durata

batteria bici elettrica

Si tratta di una batteria 36 V, 9Ah, 600W agli ioni di litio. È progettata all’insegna della sicurezza: in caso di sovraccarico del motore, il sistema si spegne automaticamente per proteggere i componenti tecnici da danni. Cicli di vita: oltre 1000 volte.

3. Anfel Kit 3 Batterie al piombo ricaricabili 12V 36V 14AH

scelta perché ha un prezzo interessante


Si tratta di un kit di tre batterie al piombo 12V 14Ah professionali, appositamente studiate per alimentare veicoli elettrici. Molto compatta, ha una dimensione di 15,1 x 9,5 x 9,8 centimetri e pesa 4,1 chilogrammi.

4. X-Go Batteria per bicicletta elettrica

scelta perché è protetta da un sofisticato sistema di gestione della batteria

batteria bici elettrica

Questa batteria agli ioni di litio è composta da celle di alta qualità, con buone prestazioni di sicurezza, scheda di protezione BMS integrata e protezione da sovraccarico, sovratensione, sovraccarico, cortocircuito. 

Facile da installare, ha un dispositivo antifurto per proteggere dai malintenzionati. Il display consente di visualizzare con facilità la carica residua della batteria.

5. Anfel Kit di 3 batterie al piombo 12V 1aAH

scelta perché ha un buon rapporto qualità prezzo

batterie bici eletttrica

Prodotta con materiali di qualità, assicura un’elevata performance alle apparecchiature collegate. Grazie alla sua costruzione, si rivela ideale per mezzi elettrici destinati alla piccola mobilità. È adatta sia in uso ups solare che in uso tampone con terminali Faston 6,3 mm.

6. Everpro Batteria agli ioni di litio

scelta perché ha molteplici sicurezze

batteria bici elettrica


È progettata con celle Samsung ad alte prestazioni. L’elettronica di sicurezza interna protegge in modo affidabile la batteria dalla scarica completa e dal sovraccarico e garantisce una ricarica cellulare uniforme

Viene fornita completa di supporto e di due chiavi per proteggerla dai furti. Le sue caratteristiche includono  tensione 36 V, capacità 14.5 Ah, poteza 522 Wh.

7. Green Cell Batteria bici elettrica

scelta perché è leggera ma robusta

batteria bici elettrica

Le celle di questa batteria garantiscono prestazioni ottimali, autonomia e una lunga durata fino a 500 cicli di ricarica. Il sistema BMS integrato garantisce il perfetto funzionamento della batteria con il motore e la piena sicurezza d’uso.

La capacità disponibile consente di percorrere distanze fino a 80 km guidando tranquillamente o 30 km al massimo delle prestazioni. Nella confezione sono presenti il caricatore e due chiavi.

Quali tipi di batterie ebike ci sono in commercio?

Le caratteristiche della batteria possono variare sensibilmente da un prodotto all’altro. Non è solo una semplice questione di scegliere tra una batteria al piombo sigillata, una batteria al nichel o una batteria al litio. Ci sono molte varianti e, di conseguenza, anche le prestazioni che puoi ottenere possono variare da un tipo all’altro.

Batteria al piombo

Queste batterie sono in circolazione da oltre 100 anni, e la tecnologia è stata quindi perfezionata nel corso del tempo. Tra i lati positivi, vi è sicuramente il loro basso prezzo e la possibilità di riciclarle facilmente.

Tuttavia, sono molto pesanti, non durano molto a lungo, hanno meno capacità e sono più vulnerabili alle condizioni meteorologiche mutevoli.

Batteria al nichel cadmio

Questo tipo di batteria può accumulare più energia rispetto alle batterie piombo-acido, e questo è uno dei fattori più importanti nella scelta della batteria della tua e-bike. È però scarsamente riciclabile ed è alquanto inquinante.

Batteria all’idruro di metallo nichelato

Questa tipologia batte nettamente la versione al cadmio quando si tratta di riciclabilità ed è anche più efficiente. Tuttavia quando la batteria al litio è entrata in scena, è entrata in un certo senso nell’ombra.

Batteria agli ioni di litio

La sua introduzione ha apportato una vera rivoluzione nell’e-bike e in molti altri settori. Rappresenta un ulteriore miglioramento delle batterie al nichel in termini di capacità energetica, rivelandosi nello stesso tempo molto più leggere. Al contrario delle batterie più vecchie, gestisce meglio anche le alte e le basse temperature.

La sua elevata carica energetica, il basso tasso di scarica quando non è in uso, la bassa manutenzione ha favorito un notevole balzo in avanti nella tecnologia delle batterie. Uno svantaggio è che non è ancora stabile al 100% ed è anche più costosa, ma stanno rapidamente migliorando.

Batteria ai polimeri di litio

In fatto di costi, peso e autonomia, è praticamente identica alle normali batterie agli ioni di litio.

Ciò che la distingue è la sua capacità di modellarsi in molte forme diverse. Inoltre, non contiene alcun liquido, rivelandosi così resistente al surriscaldamento.

Fosfato di litio, litio cobalto e litio manganese

Il vantaggio del fosfato di litio è che offre più potenza e accelerazione. Il lato negativo è che è piuttosto pesante.

Le batterie al litio cobalto sono sempre più diffuse e vengono utilizzate in tutte le apparecchiature elettroniche, dalle auto Tesla ai laptop. Producono circa il doppio di watt rispetto al fosfato di litio, mantenendo le stesse dimensioni e peso.

Le batterie al litio al manganese sono un altro risultato dell’evoluzione delle batterie al litio. Utilizzate nella Nissan Leaf e in alcune bici elettriche d’élite, si dice che siano la soluzione migliore, con una potenza e un’autonomia migliori rispetto a tutte le altre batterie al litio.

Quali sono i fattori tecnici da tenere in considerazione?

Ecco quali aspetti è importante conoscere per effettuare l’acquisto giusto in base alle tue esigenze.
Compatibilità

Le batterie non sono nulla senza un kit di conversione, quindi prima di acquistare assicurati di essere a conoscenza del tipo di motore che hai e della potenza che richiede.

Tensione

Un’elevata tensione si traduce fondamentalmente in una bici veloce e il valore dichiarato fa riferimento a un andamento regolare, esclusi quindi gli sprint di velocità.

Capacità

In termini semplici, il valore Amp Hours (Ah) si riferisce alla capacità di carica – per quanto tempo la batteria può fornire una corrente costante di un singolo amplificatore prima che scada.

Per esempio:
1 Ah = 1 amp per 1 ora

1Ah = 2 amp per 30 minuti

1Ah = 0,5 amp per 2 ore

20 Ah = 20 amp per 1 ora

20 Ah = 40 amp per 30 minuti

20 Ah = 10 amp per 2 ore

Come regola generale, maggiore è il numero di ore della batteria della tua bici, meglio è. Nessuno si è mai lamentato di avere troppa batteria. Cresce, però, il prezzo.

Watt

I Watt entrano in gioco quando l’elettricità viene convertita in energia nel motore. ISono determinati moltiplicando la tensione per l’amperaggio, quindi 36 V e 10 A creeranno 360 watt.

Come le ore di amplificazione, wattora combina il tempo in cui un motore può sostenere una certa quantità di watt, ad esempio 360 watt per 2 ore significherebbe 720 wattora. È utile saperlo, ma con le batterie interessano solo le ore di tensione e di amplificazione.

Peso

Per ottenere un buon rapporto peso / potenza quando si sceglie una batteria per e-bike, è necessaria una buona densità di potenza. Ad esempio, una batteria SLA da 37 volt, 12 amp ora degli anni ’90 potrebbe pesare circa 15 kg, mentre una batteria al litio da 37 volt, 26 amp ora può pesare solo 5 kg. Oltre il doppio delle ore di ampere a meno di un terzo del peso.

La tecnologia SLA è migliorata in questi ultimi vent’anni, ma le batterie al litio sono ancora più evolute quando si parla di densità energetica. Scegliere una batteria con una buona densità di energia significa avere molta potenza per poco peso.

Stabilità

Sostituire una batteria è un’attività costosa, quindi una batteria più stabile può far risparmiare un sacco di soldi a lungo termine. Le batterie SLA sono meglio del litio in termini di stabilità e affidabilità, ma se si presta attenzione al surriscaldamento, quelle al litio sono decisamente più avanti.

Cicli di carica

I cicli di ricarica si riferiscono al numero di volte in cui è possibile caricare la batteria da scarica a completamente carica.

Le batterie hanno solo una quantità limite di cicli di carica, circa 1000 per la maggior parte di questi prodotti, prima di smettere di funzionare. Ciò significa che puoi ottenere circa tre anni di cariche complete ogni giorno prima di doverla sostituire.

Autonomia

Il risultato più importante che vuoi da una batteria per bici elettrica, e una e-bike in generale, è una buona scelta.

La portata è semplicemente la distanza che puoi percorrere con una singola carica e può essere influenzata da diversi fattori, come ad esempio, l’efficienza del motore, la pressione dei pneumatici, la velocità, la quantità di pendenze che si desidera affrontare.

Come ottimizzare il consumo della batteria?

È logico che meno tempo usi la batteria, maggiore sarà l’autonomia. La maggior parte di coloro che utilizzano la e-bike per andare in ufficio cercano di usare la batteria come “salva-sudore”, dandosi una spinta solo quando è veramente necessario. Nei terreni pianeggianti e nelle discese, è meglio lasciar riposare la batteria e fare un po’ di lavoro da soli.

Allo stesso modo, se si vuole risparmiare un po’ di energia non è consigliato utilizzare la batteria nelle partenze. L’elevata quantità di corrente necessaria per far avviare la bici è ben al di sopra di quella richiesta per mantenere una velocità moderata.

4 suggerimenti per prendersi cura della batteria

Le batterie possono perdere circa il 2-3% della loro capacità all’anno in condizioni normali anche quando non sono utilizzate, e tutte le batterie alla fine si esauriscono e non sono più in grado di ricaricarsi.

Di seguito sono riportati alcuni suggerimenti su come prolungare la durata della batteria.

1. Non farla scaricare completamente

Molti utenti suggeriscono di tenere la batteria sopra la metà della carica quando possibile. Funziona un po’ come te. Se esaurisci tutta la tua energia e crolli sul letto esausto, il tuo recupero richiederà molto tempo e avrà un effetto negativo su di te nel tempo.

2. Tienila alla giusta temperatura

Quando possibile, le batterie dovrebbero essere mantenute a circa 15 gradi, poiché è più o meno la temperatura ottimale per tutti i tipi di batterie.

Meglio parcheggiare la bici al chiuso, ma se non è possibile, stacca la batteria quando la lasci in strada, soprattutto di notte (anche per prevenire i furti…).

3. Utilizza il kit giusto

Fai attenzione a utilizzare il kit di ricarica corretto per aumentare la carica della batteria. Se si utilizza un dispositivo inappropriato o si continua a caricare quando ha già raggiunto la piena capacità, è possibile compromettere la durata della batteria.

4. Non sovraccaricarla

Evita di lasciare la batteria a base di nichel in carica una volta che ha ripristinato tutta la sua energia. C’è però una buona notizia: le batterie al litio sono intelligenti. È impossibile sovraccaricarle.

3 Domande sulla batteria delle e-bike

Hai ancora qualche dubbio? Prova a leggere le risposte alle domande più frequenti degli utenti di e-bike.

1. Se la batteria è al 75% e la carico fino al 100%, perdo un ciclo di ricarica?

Affatto! Puoi persino migliorare la vita di una batteria non lasciandola mai esaurire completamente. Prova a tenere le batterie al litio sempre vicino alla carica completa, se ti è possibile

2. Come faccio a mantenere in efficienza la batteria quando non viene utilizzata?

Un buon consiglio è quello di tenere sempre la batteria ricaricata quando non è in uso. Lasciarla scaricare è dannoso per la sua salute della batteria, quindi è consigliato darle una ricarica di 30 minuti circa una volta alla settimana quando non è in uso.

Se non utilizzi una batteria per un’intera stagione, ad esempio l’inverno, dovresti provare a lasciarla sempre intorno al 50% circa della carica.

3. Posso riciclare la mia batteria?

Le batterie e-bike più comuni, le batterie a base di litio, possono essere riciclate negli stessi centri di riciclaggio a cui è possibile portare le batterie dei laptop. La maggior parte delle città ha un centro di riciclaggio e c’è persino un elenco di questi centri.

Le batterie al nichel, che non sono più comunemente usate, sono un materiale pericoloso e sono molto difficili da riciclare.