I 7 migliori barbecue a gas 2022

Con la bella stagione riprendono le occasioni di una grigliata in compagnia degli amici o della famiglia. Non c’è niente di meglio che organizzarne una ma solo con il miglior barbecue a gas portatile sarai sicuro della perfetta riuscita… oltre naturalmente a programmare l’evento sperando in una bella giornata di sole!

barbecue a gas

Scegliere il barbecue non è una cosa semplice. Serve innanzitutto sapere dove lo devi usare: per grigliate occasionali durante una gita fuori porta o un pic-nic oppure cerchi qualcosa di più funzionale per un party nel tuo giardino?

Lo devi utilizzare in uno spazio all’aperto o sul terrazzo condominiale (e quindi occhio ai regolamenti sui fumi)?

Ci sono molti modelli di tipo portatile tra cui scegliere, da quelli classici che utilizzano carbonella e legna e che necessitano di una preparazione accurata, a quelli più moderni a gas o elettrici. I veri appassionati preferiscono in genere i modelli a legna, che garantiscono una cottura più lenta abbinata all’affumicatura.

Quelli elettrici sono sicuramente i più pratici e in certe condizioni li puoi usare anche sul balcone o addirittura in casa. I modelli a gas, con bombola portatile, ti permettono di avere una struttura più grande e robusta e sono quelli che ti consentono di ridurre i tempi di cottura, mantenendo il calore più costante su tutta la superficie d’appoggio.

Un piccolo suggerimento

Un barbecue gas ha molti vantaggi: è semplice e veloce da usare, produce meno fumo, sporca decisamente meno della carbonella, usa un combustibile economico. Ma quali sono i segreti per sfruttare al meglio queste sue caratteristiche?

Chi sceglie il barbecue a gas lo fa perché può disporre di ampie superfici di appoggio e perché oltre a usare i bruciatori per la cottura diretta, li può modulare per la cottura indiretta.

Questo tipo di cottura è particolarmente interessante per preparare cibi interi, con tempi superiori ai 20/25 minuti, e prevede sempre l’uso del coperchio.

Puoi preriscaldare il barbecue a circa 200°C, accendendo tutti i bruciatori. Si possono poi spegnere quelli centrali o laterali, posizionate il cibo in corrispondenza dei bruciatori spenti: abbassa il coperchio e procedi con la cottura. In caso di cibi particolarmente grassi per evitare che il grasso coli, appoggiate una leccarda sul diffusore di calore in corrispondenza dei bruciatori spenti.

Il tuo budget

I fattori che influiscono sul prezzo di un barbecue a gas di tipo portatile dipendono dai materiali utilizzati, dalla grandezza della superficie di grigliatura e dai bruciatori a disposizione. Un modello portatile economico non è necessariamente sinonimo di prodotto scadente, ma piuttosto un barbecue a gas che cucina quantità ridotte e che non dispone di funzioni extra e ampi piani di appoggio.

I modelli base, con superficie medio-piccola, si trovano nella fascia prezzo fino a 200 euro. I modelli di buona qualità, con superficie medio-grande e con carrello, li trovi fino ai 350-400 euro.

Gli apparecchi di gamma più elevata fino ai top, in funzione anche degli accessori e della qualità dei materiali utilizzati, li puoi acquistare a partire dai 350 euro. In questa fascia di prodotti puoi trovare anche modelli che hanno l’attacco diretto per il gas metano.

La nostra scelta

1. Char-Broil Gas2Coal Hybrid Grill

scelto perché è un modello ibrido gas/carbonella

barbecue gas

Questa griglia combinata si trasforma facilmente da gas a carbone in soli tre passaggi in meno di 60 secondi e non sono necessari attrezzi. Basta accendere il carbone con i bruciatori a gas, non è necessario alcun fluido più leggero. 2 fuochi con griglie in ghisa massiccia offrono molto spazio per barbecue per amici e familiari. Il vassoio brevettato per carbone garantisce calore uniforme e meno flare-up.

Grazie al termometro montato nel coperchio è possibile tenere costantemente sotto controllo la temperatura interna del grill. Il vassoio per la carbonella garantisce un minore sviluppo di fiammate e una diffusione uniforme del calore per cibi ben cotti e gustosi.

Il pratico ripiano laterale offre uno spazio per riporre utensili da cucina o altri accessori. Il misuratore di temperatura è montato sul coperchio e il carrello è progettato con ruote in modo da poter spostare facilmente la griglia.

2. Barbecue portatile a gas Weber

scelto perché è un barbecue da tavolo portatile

barbecue a gasagrieuro giardinaggio

con Agrieuro in omaggio grembiule porta utensili, set pinza paletta forchettone, spazzola pulizia, guanto bbq, set sale pepe
Di tutti i prodotti di questa marca, questo barbecue da tavolo è un kit affidabile e facile da assemblare. È anche veramente portatile grazie alla bomboletta di gas mini e una costruzione leggera oltre alle sue griglie solide. Si possono utilizzare bombole più capienti, comprando un tubo di raccordo e un attacco.

Si rivela molto pratico da pulire perché la griglia è divisa in due parti. Lungo 102 centimetri, è dotato di due piastre in ghisa smaltata (molto facili da pulire) che possono accogliere carne e pesce per 4 persone (43 x 32 cm). Il coperchio è dotato di termometro.

Molto comoda la vaschetta che raccoglie i grassi di scolo e che permette di lasciare pulita la base di appoggio. È disponibile anche un cavalletto per montarlo in giardino.

3. Sochef Saporillo Barbecue

scelto perché ha piastra di cottura in pietra lavica

barbecue gas


Questo barbecue a gas è dotato del sistema di cottura a pietra lavica che permette di cucinare cibi succulenti in maniera semplice e salutare. Ha due bruciatori in acciaio inox da 7,2 kW. Ciascun bruciatore è dotato di una propria regolazione di potenza, attraverso un’apposita manopola di controllo sulla plancia.

Grigliare con il barbecue a gas è estremamente facile: basta premere il pulsante di accensione e regolare, con le pratiche manopole, la potenza dei bruciatori per raggiungere la temperatura desiderata. La superficie di cottura misura 50,6 x 35,6 cm.

Dispone di un ripiano laterale pieghevole e di un fornello laterale da 2,8 kW, che permette di utilizzarlo anche come fuoco da cucina per far bollire l’acqua della pasta. Accensione con piezoelettrico, facile da pulire. È facilmente trasportabile ovunque si voglia fare un barbecue.

4. Barbecue a gas portatile Campingaz 3 Classic LS Plus

scelto perché lo puoi utilizzare come vera e propria cooking station
barbecue a gas

È un modello portatile a gas con funzioni complete, Dotato di tre bruciatori in acciaio inox ad alte prestazioni e regolabili in modo indipendente, il barbecue 3 Series Classic LS è il compagno ideale per gli appassionati di grigliate. Facilitando la preparazione di un intero pasto sul barbecue, il fornello laterale può essere utilizzato per preparare verdure, patate o anche salse o sughi durante la grigliatura.

Il sistema brevettato InstaClean facilita la manutenzione e la pulizia. È possibile rimuovere le parti sporche dei fuochi e inserirle in lavastoviglie. Ha un carrello in acciaio, completo di una superficie di appoggio a lato pieghevole, ganci per utensili integrati per tenere gli oggetti a portata di mano.

Le sue 4 grandi ruote agevolano lo spostamento in giardino. La base per il sistema culinario a moduli è inclusa e consente di passare dalla griglia centrale a diverse superfici di cottura come pietra o wok (optional).

5. Barbecue a gas Royal Food

scelto perché è ideale per cibi… grandi!

barbecue gas

agrieuro giardinaggio

È dedicato agli appassionati di grigliate che sono alla ricerca di un prodotto versatile a un buon rapporto qualità prezzo. La sua griglia è particolarmente ampia (misura 73 x 40 centimetri.

La griglia superiore mantiene in caldo i cibi già pronti e in questo modo aumenta lo spazio utile per cucinare.

I ripiani laterali e quello inferiore con ante offrono un pratico piano di appoggio mentre si cuociono gli alimenti. I potenti bruciatori sono realizzati in in acciaio inox.

6. Campingaz Barbecue Gas Adelaide 3 Woody

scelto perché ha un design elegante in legno d’acaciabarbecue a gasagrieuro giardinaggiocon Agrieuro in omaggio grembiule porta utensili, set pinza paletta forchettone, spazzola pulizia, guanto bbq, set sale pepe

L’abbinamento di legno d’acacia e acciaio verniciato rende i barbecue di questa serie ideali per chi ritiene che lo stile e il design siano di pari importanza rispetto alle prestazioni di cottura. Completa la gamma Woody un classico, l’Adelaide 3 Woody, un evergreen nella famiglia Campingaz rivisitato nel design.

Tutti i BBQ di questa gamma sono dotati di una doppia superficie di cottura composta da griglia e piastra, per soddisfare tutti i tipi di appetito. Ha 3 bruciatori in ghisa da 14 kW, la cui forma speciale consente di raggiungere temperature elevate e massime prestazioni. Il diffusore di calore a tenda incrementa l’ottimale distribuzione del calore sulla superficie di cottura.

Il carrello è dotato di 2 robuste ruote, integrate nella struttura, per renderti semplice gli spostamenti. 2 pratici e robusti ripiani laterali completano le caratteristiche di questo barbecue unico nel suo genere. Dimensioni (LxPxH): 128 x 59 x 89 cm.

7. Barbecue portatile Carri Chef 2 BBQ Cadac

scelto perché è ideale per il campeggio

Dedicato in particolare modo ai campeggiatori, questo prodotto portatile si rivolge a tutti coloro che si muovono in continuazione, fanno escursioni e cercano una soluzione per cucinare in modo pratico. Si sviluppa per moduli verticali e può essere racchiuso in una pratica borsa da riporre in poco spazio.

Il grande bruciatore in acciaio inox ha un’accensione piezoelettrica per un’attivazione sicura.

Un barbecue per tutti

La prima particolarità dei modelli a gas sta nella loro praticità d’uso: le griglie a gas sono adatte infatti sia per i principianti che per i professionisti del barbecue. I bruciatori regolabili possono gestire la temperatura della griglia con più precisione, per risultati perfetti di grigliatura.

I bbq portatili a gas sono un’ottima alternativa dei barbecue a carbone, essendo però spesso ingombranti e difficili da trasportare, sono poco adatti per escursioni nel verde, anche se esistono modelli portatili da campeggio. In commercio puoi anche trovare alcune soluzioni di barbecue a gas portatile per camper.

Gas o legna?

Gli chef più esperti e gli appassionati del barbecue sostengono che il carbone vegetale è una fonte di calore migliore per grigliare all’aperto rispetto a una fiamma a gas. I fan del gas, tuttavia, contrasteranno l’argomento dicendo che non importa realmente quale sia la fonte di calore, perché l’essenza di un piatto alla griglia è il sapore affumicato prodotto dai grassi di carne che gocciolano sul calore sottostante.

Se quella fonte di calore è carbone grigio caldo o uno scudo termico di metallo sopra una fiamma di gas non dovrebbe fare una grande differenza per il sapore.

Una cosa è certa: il barbecue a gas è molto più conveniente del carbone di legna, anche se gli stessi modelli di barbecue sono invariabilmente più costosi. Anche il gas è un modo molto più affidabile di grigliare, soprattutto per quei novizi che non sapendo gestire la carbonella la accendono troppo tardi o poi grigliano alla fiamma facendo andare tutto in una cenere.

Con un barbecue a gas di tipo portatile sei pronto per iniziare a cucinare in circa cinque minuti, le fiammate e le bruciature sono facilmente risolvibili semplicemente abbassando il fuoco e puoi continuare a grigliare finché c’è gas nella bomboletta.

Quali bombole del gas dovrei comprare?

La maggior parte dei barbecue a gas funziona con bombole GPL (gas propano liquido). Le bombole gas per barbecue sono una soluzione facile, comoda e veloce per alimentare il nostro barbecue da esterno. Infatti, grazie all’utilizzo delle bombole non vi è necessità di tenere fissa la struttura ma è possibile spostarla ovunque con un minimo sforzo, in giardino o in terrazzo.

Questa particolarità specifica rende il barbecue con bombola a gas adatto anche per picnic e gite all’aperto visto che le bombole utilizzate per alimentare il barbecue sono solitamente più piccole di quelle che invece si usano all’interno dell’appartamento.

Quando il barbecue è in funzione, la bombola trova solitamente posto nell’apposito vano oppure sulla parte posteriore del barbecue stesso che, in genere, è fornito di ruote per renderne più agevole lo spostamento.

Le diverse misure delle bombole gas per barbecue sono state pensate per soddisfare ogni tipo di esigenza nei termine di alimentazione e trasportabilità. In commercio esistono bombole con una capienza che parte da 3 fino ad arrivare a 60 litri. In genere, però, le capienze più adatte per il barbecue sono quelle da 3, da 5, da 10 e da 15 litri.

È possibile acquistarle da un qualsiasi rivenditore autorizzato che di solito consegna le bombole direttamente a casa per un costo che si aggira intorno ai 60 centesimi a litro a cui va aggiunto il costo per la cauzione della bombola che, però, si paga una tantum.

La bombola di gas, così, diventa non solo un sistema comodo ma anche, e soprattutto, economico, preferito alla legna anche per una questione di velocità di accensione e praticità ed igiene: la bombola a gas, infatti, a differenza della carbonella non sporca e inquina meno!

Di quanti bruciatori ho bisogno?

Inutile dirlo: maggiore è il numero di bruciatori, più ampia è la superficie di grigliatura. I modelli più convenienti sono quelli che dispongono di 2 bruciatori, 3 bruciatori o 4 bruciatori. I modelli a 2 fuochi sono i più popolari perché sono più piccoli, più economici e di solito hanno una quantità di griglia sufficiente per un massimo di sei posizioni; sono anche i più convenienti da portare in giro per un picnic.

Ma se hai una famiglia numerosa o sei un abituale organizzatore di feste all’aperto, allora un modello a tre o quattro fuochi è quello più adatto a te.

Alcuni barbecue top di gamma sono dotati anche di un bruciatore laterale, che è fondamentalmente un mini piano di cottura a gas per mantenere calde le prime porzioni o riscaldare un sugo. A meno che tu non pensi davvero di usare il bruciatore laterale è un accessorio non particolarmente utile (basta infatti usare il piano cottura per questo scopo secondario), ti toglie infatti un piano d’appoggio e ti crea solo seccature durante le operazioni di grigliatura vere e proprie.

Per proteggere i bruciatori dal grasso che gocciola, la maggior parte delle griglie a gas avrà un deflettore di metallo tra la griglia e i bruciatori. Questo aiuta anche a produrre un calore più uniforme, riducendo i “punti caldi” sulla griglia.

Quali tecniche per grigliare?

Ecco quali sono le più diffuse tecniche per una grigliatura a regola d’arte.

Grigliata diretta

Nel metodo diretto il cibo da grigliare viene sistemato e riscaldato sulla griglia direttamente sopra la fonte di calore. Per garantire che sia cotto da entrambi i lati, deve essere girato a metà cottura.

Questo metodo è indicato per bistecche, hamburger, cotolette e altri cibi con tempi di cottura ridotti (fino a 30 minuti).

Grigliata indiretta

Il metodo della grigliata indiretta è simile alla cottura normale, ma il cibo viene grigliato. Sviluppa un aroma gustoso e ha un aspetto simile ai cibi cotti in forno. L’aumento del calore, riflesso dal coperchio e dalla superficie interna del grill, cuoce il cibo da grigliare in modo uniforme da tutti i lati. Il calore che circola produce un effetto simile alla cottura nel forno ventilato e non è necessario girare il cibo sulla griglia.

Il metodo è indicato per cibi che devono cuocere per più di 25 minuti o che sono troppo delicati per essere grigliati con il metodo della grigliata diretta, perché altrimenti diventerebbero troppo asciutti o bruciati: ad esempio arrosti, costatine, polli interi, faraone o grossi pezzi di carne o filetti di pesce.

Questo metodo richiede ovviamente più tempo, la carne diventa però tenera come il burro. Il tempo di cottura varia, a seconda della grandezza e della temperatura, da 2 a 5 ore.

Vantaggi delia griglia a gas?

Le griglie a gas offrono tre grandi vantaggi:

Controllo

La regolazione del calore è una semplice questione di girare le manopole del bruciatore, in modo da poter evitare facilmente la caramellizzazione o la cottura insufficiente, oltre a creare zone di calore diverse spegnendo uno o più bruciatori (utili per grigliare indirettamente ).

Puoi fare lo stesso anche con carbone di legna, ma ci vuole lavoro: devi spostare i carboni e regolare le prese d’aria.

Convenienza

Le griglie a gas si accendono premendo un pulsante e si riscaldano velocemente. Le griglie a carbone attivo richiedono circa 20 minuti per far arrossare i carboni e altri 10 minuti circa per il riscaldamento delle griglie.

Pulizia

Le griglie a gas non generano molto fumo e non producono ceneri o braci come fanno le griglie a carbone, quindi la pulizia è semplice: basta spazzolare e pulire le griglie e svuotare il sifone dopo aver finito di cucinare.

Materiali di qualità

Proprio come il bruciatore, le griglie a gas dovrebbero essere realizzate con materiali di alta qualità, per ovvi motivi, durata. Le griglie high-end sul mercato sono realizzate in acciaio inossidabile, ottone o alluminio fuso.

Questi materiali sono resistenti alla corrosione e durano a lungo. Le griglie a gas mal prodotte non dureranno a lungo, spesso solo per un paio d’anni.

Il coperchio è necessario?

Anche se un coperchio è una buona cosa, molte griglie, inclusi i modelli costosi, potrebbero non essere dotati di coperchi. Questo potrebbe limitare il tipo di cottura che intendi fare, impedendoti ad esempio di fare le cotture indirette o bi-zona. Senza, sarete costretti a cucinare con calore diretto da un lato.

La soluzione è adatta per hamburger e alcuni tagli sottili di carne, ma non va bene per bistecche spesse, costolette e carni bianche di tacchino e pollo più delicate.

Il posto giusto per il tuo barbecue

Studiare e scegliere bene la posizione dove collocare il grill portatile è essenziale per prevenire in anticipo eventuali problemi. Un angolino tranquillo e in disparte del tuo giardino si adeguerà al meglio per le grigliate, risparmiando fastidi ai tuoi vicini e garantendo a te la dovuta discrezione.

Nei pressi del barbecue non devono mancare piani d’appoggio, e acqua corrente. Installalo alla giusta distanza dal tavolo dove mangi e vicino all’entrata della cucina. Non porlo al di sotto di tettoie o balconi e eviterai addensamenti di fumo.

L’area intorno al barbecue deve essere in piano e libera da ostacoli per evitare che qualcuno inciampi. Poni il grill su una superficie piana stabilizzandolo eventualmente con delle piastre in pietra.